Caricamento...

Management, Stili, Prodotto. Attualità e necessità di alcune visioni nella Milano degli anni '50

L'illustrazione è frutto di un esperimento visivo che impiega un programma di intelligenza artificiale.

Dal 27.06.2023 al 29.06.2023

Dalle  18:00  Alle  21:00

Nell'ultima settimana di giugno si terrà il quarto appuntamento del progetto speciale "100 anni di architettura 1923-2023", dedicato agli anni '50 e curato da Leonardo Chironi e Stefano Passamonti. Martedì 27 giugno 2023, dalle ore 18, visita al Museo del Design Italiano alla Triennale di Milano guidata dal direttore Marco Sammicheli; mercoledì 28 giugno, dalle ore 17 itinerario di architettura alla scoperta delle architetture di Luigi Mattioni e Luigi Vietti; giovedì 29 giugno, alle ore 18, forum tavola rotonda, a cui seguirà l'inaugurazione di una mostra fotografica con vedute di Francesca Iovene sulle architetture degli anni '50.

In occasione dell'anniversario della legge del 1923 che regolamentò la professione di architetto, l'Ordine degli Architetti di Milano e la sua Fondazione organizzano per il 2023 un programma di iniziative incentrate sui 100 anni di professione e sui 100 anni di architettura. 

Un programma di 10 eventi, dedicati ognuno a un decennio, costituiscono durante il 2023 un racconto corale, dove alla voce dell'Ordine e della Fondazione si affiancano quelle di 10 curatori e di tutti gli architetti iscritti che parteciperanno attivamente. Il centenario diventa l'occasione per riscoprire un secolo in cui la storia dell'Ordine e dell'esercizio della professione si incrociano con le carriere e le biografie di progettisti milanesi più o meno noti, con le trasformazioni a tutte le scale della città e del territorio che contribuiscono a costruire, con le evoluzioni profonde e i dibattiti della cultura architettonica nazionale e internazionale. 

Il programma dei dieci eventi si accompagna da altre iniziative, tra cui una rassegna di cinema e architettura in collaborazione con Cineteca Milano, la riscoperta di libri e riviste d'annata dal patrimonio della Biblioteca dell'Ordine, itinerari di architettura alla scoperta della città e altro ancora.


Dopo i primi eventi - il 1° dedicato agli anni '20 con un seminario, il 2° sugli anni '30 tenutosi in due momenti con una conferenza e un itinerario di architettura e il 3° dedicato agli anni '40 con un itinerario di architettura - nell'ultima settimana di giugno seguirà il quarto momento di approfondimento per affrontare gli anni '50 (1953-1963), con la curatela scientifica di Leonardo Chironi e Stefano Passamonti, architetti e ricercatori, studio Tenet (selezionati tramite call aperta), in collaborazione con Marialisa Santi, presidente della Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano. 


Secondo i curatori nell'epoca attuale, "dove la peculiarità del progetto è appiattita dal dilagare delle immagini, appare urgente una rilettura di alcuni approcci progettuali da cui ripartire per riscattare il ruolo del professionista che immagina l’abitare del domani. Le iniziative dedicate agli anni '50 individuano, attraverso figure ritenute significative, delle chiavi interpretative della professione che appaiono tutt’oggi paradigmatiche per la complessa attività dell’architetto. Stili, Management e Prodotto sono le parole chiave che condensano la poetica di Luigi Vietti, Luigi Mattioni, Anna Castelli Ferrieri, tre importanti autori, non solo per Milano, che ci consegnano delle visioni metastoriche sul design della città e del prodotto".


Le iniziative relative al decennio 1953-1963 vedono tre momenti: martedì 27 giugno, alle ore 18, visita speciale al Museo del Design Italiano alla Triennale di Milanoguidata dal direttore Marco Sammicheli; mercoledì 28 giugno, dalle 17 alle 20:30, itinerario di architettura a Milano sulle architetture di Luigi Mattioni e Luigi Vietti; giovedì 29 giugno, dalle 18 presso la sede dell'Ordine degli Architetti di Milano, forum tavola rotonda - con Leonardo Chironi e Stefano Passamonti, Alessandro Colombo, Simona Galateo, Angelo Lunati, Marialisa Santi, Valter Scelsi, Guido Tesio, Patricia Viel - a cui seguirà, alle ore 20, l'inaugurazione della mostra fotografica di vedute di Francesca Iovene, delle architetture degli anni Cinquanta di Luigi Vietti e Luigi Mattioni.



Si ricorda che l'Ordine e la Fondazione invitano gli architetti a partecipare attivamente alla costruzione del racconto dei 100 anni di architettura 1923-2023, portando in sede o inviando per mail materiali di racconto dei diversi decenni (fotografie, stampe pubblicitarie/cartoline/ritagli/ post-it con pensieri, disegni) i quali andranno a comporre una grande “parete collage” allestita negli spazi di Via Solferino 19. Aperta la raccolta per il 4° evento dedicato agli ’50 (1953 – 1963): qui le info.



Le riprese fotografiche degli eventi degli anni '50 verranno realizzate da:

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

Fotografia di Stefano Passamonti

10 EVENTI


1 – anni '20 (1923-33): “Architettura e potere: la creazione del consenso”.
Mercoledì 10 maggio. A cura di Andrea Kerbaker con Emilio Battisti.


2 – anni'30 (1933-43): Architettura e potere: presa di coscienza e declino”.
Martedì 30 conferenza e mercoledì 31 maggio itinerario. A cura di Fulvio Irace con Marialisa Santi.


3 – anni '40 (1943-53): “Guerra e ricostruzione: 1943-1953”.
Giovedì 15 giugno. A cura di Orsina Simona Pierini con Maurizio Carones.


4 – anni '50 (1953-63): Management, Stili, Prodotto. Attualità e necessità di alcune visioni nella Milano degli anni Cinquanta".
27-28-29 giugno. A cura di Leonardo Chironi e Stefano Passamonti con Marialisa Santi.


5 – anni '60 (1963-73): “Il miracolo economico”. 
Giovedì 6 luglio. 
A cura di Maria Vittoria Capitanucci con Lorenzo Bini e Maurizio Carones.


6 – anni '70 (1973-83): “La stagione dei conflitti”. 
Giovedì 28 settembre.
A cura di Franco Raggi con Lorenzo Bini e Stefano Rigoni.


7 – anni '80 (1983-93): “Cosa resterà di questi anni Ottanta. Cosa è restato. Maratona '80." 
Giovedì 12 ottobre. 
A cura di Laura Montedoro con Giovanni Oggioni.


8 – anni '90 (1993-2003): “Trasformazione e dilatazione territoriale del fenomeno urbano milanese”. 
Giovedì 26 ottobre. 
A cura di Paolo Galuzzi con Alessandro Alì e Raffaella Laviscio.


9 – anni '00 (2003-13): “Global cities”. 
Giovedì 9 novembre.
A cura di Caterina Micucci e Claudia Orsetti con Alberto Bortolotti.


10 – anni '10 (2013-23): “Fare architettura oggi. Contesto, sfide, condizioni”.
Giovedì 30 novembre.
A cura di Gabriele Pasqui con Federico Aldini e Bianca Miglietta.



Il progetto 100 anni di architettura 1923-2023 è stato realizzato anche grazie al contributo concesso dalla Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali del Ministero della Cultura.


Potrebbe interessarti

28.02.2024 Call

Programma CONCRETO – Call selezione partecipanti

Il CNAPPC, nell’ambito del programma CONCRETO, seleziona professionisti under 35 e con buona dimestichezza della lingua inglese per partecipare a un innovativo programma triennale per l’organizzazione di attività̀ culturali-teoriche e laboratori tecnico-pratici di approfondimento delle tecniche di recupero e restauro di opere in cemento armato. Le candidature dovranno essere inviate all'Ordine di Milano entro il 10 marzo 2024.

Scopri di più
21.02.2024 Sito

Organi del Cnappc 2021/2026: riassegnazione cariche

Il Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, nel corso della propria seduta del 5 febbraio 2024, ha proceduto alla riassegnazione delle cariche di Presidente, Vicepresidente e Segretario.

Scopri di più
20.02.2024 Premio Baffa Rivolta 2023

Premio Baffa Rivolta 2023: gli esiti

A seguito dei lavori della Giuria pubblichiamo i risultati dell'9° edizione del Premio Europeo di Architettura Matilde Baffa Ugo Rivolta. Vincitore il progetto spagnolo "Social Housing 1737" a Gavà, Barcellona, di H Arquitectes, studio composto da David Lorente, Josep Ricart, Xavier Ros, Roger Tudó.

Scopri di più