Caricamento...

Bilanci

In questa sezione è possibile scaricare il bilancio di previsione dell’anno in corso, i bilanci consuntivi e preventivi degli anni precedenti e le relazioni del presidente, del tesoriere e dei revisori dei conti presentate in occasione dell’assemblea annuale di approvazione dei bilanci.

OAMi e Fondazione OAMi pubblicano inoltre annualmente un bilancio sociale, con lo scopo di descrivere in modo accessibile ed esaustivo ai propri iscritti e alla cittadinanza il valore delle proprie attività.

Bilancio sociale 2020-21

scarica il pdf

Note di lettura al bilancio 2021

Le politiche di gestione dell’Ordine sono state negli anni molto oculate e attente, garantendo una situazione finanziaria sana, con una solida riserva di fondi che assicura gli accantonamenti necessari ai futuri esercizi di bilancio e consente la programmazione di attività straordinarie e di supporto alla professione.

Il bilancio dell’Ordine è costituito, per la quasi sua totalità, dalla quota degli iscritti e in misura minore da altre forme, come i dirittidi segreteria. Dell’ammontare complessivo di circa 2.244.512,00 € circa, il 20,16% è riservato agli Enti sovraordinati (CNAPPC, con il versamento obbligatorio di 449.404,93 € circa e Consulta Regionale Lombarda, con il contributo ulteriormente ridotto a 40.639,93 €). Un ulteriore 41,17% è impiegato per i costi di gestione ordinaria dell’Ordine: affitto, personale, utenze, ecc.

Della quota annuale di 190,00 €, confermata quest’anno senza aumenti, circa 34,56 € sono utilizzati per gli Enti sovraordinati, circa 75,98 € (917.544,44 € complessivi) sono utilizzati per i costi fissi e circa 68,75 € (758.092,49 € complessivi) sono disponibili per le attività di formazione, culturali, di consulenza e aiuto per l’esercizio della professione e di comunicazione.

La visione è quella di utilizzare la massa critica generata da una piccola somma versata da 12.000 personeper mettere a disposizione servizi (PEC, corsi di formazione, serate, mostre, consulenze professionali, convenzioni) che, se attivati singolarmente, avrebbero costi quanto meno decuplicati. Con l’inizio del mandato di questo Consiglio si è compiuta la riorganizzazione della governance di Fondazione: a quest’ultima è affidata l’esecuzione delle attività sopra descritte, individuate in specifiche linee guida, per la cui attuazione anche questo anno sono stati riservati 565.500,00 €.

Per il 2021 il Consiglio ha proposto una seria di attività importanti a integrazione delle volontà contenute nelle linee guida: completamento del rifacimento integrale del sito internet e dei supporti hardware, revisione complessiva della comunicazione, strutturazione della transizione digitale dell’attività degli uffici. Il bilancio preventivo non prevede il ricorso agli accantonamenti per la realizzazione degli obiettivi di gestione.

Bilancio preventivo 2021

Il Bilancio preventivo 2021 approvato dal Consiglio nel dicembre 2020, prevede una chiusura dell’esercizio in pareggio, senza utilizzo degli accantonamenti, secondo i seguenti dati.


Entrate: è prevista una lieve crescita rispetto al 2020, dovuta all’incremento del numero degli iscritti, in costante aumento dopo la flessione derivata dalle norme sull’obbligatorietà della formazione continua. Le entrate complessive previste sono di circa 2.350.000 €, riconducibili per la gran parte alle quote degli iscritti (2.150.000 €), e per il resto a diritti di segreteria (185.000 €) e rimborsi (15.000 €).


L’andamento del primo trimestre del 2021 indica che le previsione di un lieve aumento delle iscrizioni è stata cautelativa, in quanto sono già state registrate più di 300 nuove iscrizioni.


Uscite: le uscite sono sostanzialmente tutte allineate alle uscite registrate nel 2020, con le seguenti ulteriori previsioni specifiche per il 2021:


  • Attivazione della revisione integrale del sito web, per 80.000 €

  • Attuazione della trasformazione digitale, per 55.000,00 €


Il 2021 sarà l’anno di chiusura del mandato dell’attuale Consiglio: i progetti sui quali sono stati investite le risorse speciali riguardano perciò il completamento della messa a punto della digitalizzazione dell’Ordine, per lasciare al futuro Consiglio una struttura efficiente.

Bilancio 2020

Il bilancio consuntivo 2020 ha risultati significativamente migliori rispetto alla previsione approvata nel 2019, questo pur tenendo conto dei provvedimenti sulle more, sui diritti di segreteria e sul fondo di solidarietà deliberati nella primavera 2020 in seguito all’emergenza Covid, che hanno avuto un importante impatto sulle entrate.


In sintesi, rispetto alla previsione 2020, le entrate hanno avuto un minor introito di circa 120.000 € così determinati:


  • Minori entrate per more per circa 22.000 €, più che compensate (+25.000 € ) dai maggiori introiti per quote di iscrizione

  • Minori entrate per diritti di segreteria per morosità (-75.000 €): tale minore quota è dovuta alla sospensione delle attività dei Consigli di disciplina deliberata per l’emergenza Covid, ed è quindi assorbita dal ridotto pagamento dei gettoni per i Consigli

  • Minori entrate per diritti di segreteria per formazione (-25.000 €), dovuta alla delibera di sospensione dell’applicazione dei diritti per incentivare la formazione durante l’emergenza Covid

  • Minori entrate per diritti di segreteria per accreditamento (-21.000 €), dovute alla ridotta attività di formazione di soggetti terzi

Le uscite hanno avuto risparmi importanti per circa 280.000 €, attribuibili principalmente alle seguenti voci:


  • 117.000 € per personale, imputabili principalmente al differimento dell’apertura della posizione sostitutiva C, operativa da settembre 2020, alla riduzione delle spese per concorsi e per contratti esterni

  • 40.000 € per utenze e manutenzioni straordinarie, spese bancarie e di MAV dovute ai minori costi di spese ordinarie per la riduzione delle attività in sede e al non rinnovo degli arredi

  • 10.000 € per spese di rappresentanza, dovuta alla forte riduzione dei viaggi e trasferte per l’emergenza Covid

  • 48.000 € di spese per servizi istituzionali, dovuti in parte alla sospensione dei pagamenti dei gettoni per i Consigli, ridestinati al fondo di solidarietà, in parte alla riduzione delle attività dei Consigli di Disciplina, in parte alla riduzione delle spese di rappresentanza dei Consiglieri

  • 60.000 € per l’attività di implementazione del sito, la cui gara e quindi attivazione si è conclusa nel marzo 2021.


In sintesi, il bilancio consuntivo 2020 ha avuto minori entrate per 120.000 € e minori uscite per 280.000 € circa, con un avanzo di 15.000 € circa; il preventivo 2020 ipotizzava di accedere alle riserve per 145.000 €; il conto complessivo registra circa 160.000 € di impatto positivo sulla cassa rispetto alla previsioni.