Caricamento...

ARCHITECTURE AND REMEMBRANCE

THE DISCRIMINATION OF ARCHITECTS IN NAZI-FASCIST REGIMES
LA DISCRIMINAZIONE DEGLI ARCHITETTI NEI REGIMI NAZIFASCISTI

A EUROPEAN CULTURAL RESEARCH AND DISSEMINATION PROJECT


Architecture and Remembrance is a cultural project elaborated by a partnership of four Italian Architects' Associations (Milan, Bologna, Rome, Ferrara) and three cultural institutions (Fondazione CDEC - Centre for Contemporary Jewish Documentation, Fondazione MAXXI in Rome and Comenius University in Bratislava) to investigate the consequences of the Racial Laws of 1938/40 and the discriminatory measures of the Nazi-Fascist regimes on the profession and the life of Jewish architects in Italy and Central Europe.


The aim of the project, funded by the European Commission in the framework of the European Remembrance call (CERV-2021-CITIZENS-REM), is to inform and raise awareness, both in the professional community and in the general public, about the discrimination suffered by Jewish architects during the Nazi-Fascist regimes, as well as to remember how anti-Semitism led to the exclusion of many architects from their professional fields. Reconstructing the memory of this tragic historical event is useful to provide a living tool to prevent future intolerance and encourage dialogue, starting from the individual stories of the professionals involved, to recompose a piece of common history and deconstruct the discourse that leads to intolerance.



UN PROGETTO EUROPEO DI RICERCA E DIVULGAZIONE CULTURALE


Architecture and Remembrance è un progetto culturale elaborato da una partnership di quattro Ordini degli Architetti italiani (Milano, Bologna, Roma, Ferrara) e 3 istituzioni culturali (Fondazione CDEC - Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea, Fondazione MAXXI di Roma e Università Comenius di Bratislava) per approfondire le conseguenze delle Leggi Razziali del 1938/40 e delle misure discriminatorie dei regimi nazifascisti sulla professione e la vita degli architetti ebrei in Italia e in Europa centrale.


Obiettivo del progetto, finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del bando European Remembrance (CERV-2021-CITIZENS-REM), è informare e sensibilizzare, sia la comunità professionale che il grande pubblico, sulle discriminazioni subite dagli architetti ebrei durante i regimi nazifascisti, nonché fare memoria di come l'antisemitismo abbia portato all'esclusione di molti architetti dai loro campi professionali. Ricostruire la memoria di questo tragico passaggio storico è utile a fornire uno strumento vivo per prevenire future intolleranze e favorire il dialogo, a partire dalle storie individuali dei professionisti coinvolti, per ricomporre un pezzo di storia comune e decostruire il discorso che conduce all'intolleranza.


PROJECT ACTIONS / AZIONI DI PROGETTO


The starting point of the project will be a research activity conducted in archives in Italy (CDEC) and in Czechoslovakia (UKBA). The results of the research will be made available through the production of several actions of the project that will take place in the coming months, until 30 September 2023: a video-documentary (Ordine Architetti Bologna), an exhibition on architects affected by discriminatory acts (MAXXI), a graphic novel to tell the story of some of these architects (Ordine Architetti Ferrara), which will be aimed in particular at a young target audience, and a publication of the historical research (Fondazione OAMi with CDEC and UKBA).



Il punto di partenza del progetto sarà un'attività di ricerca condotta negli archivi in Italia (CDEC) e in Cecoslovacchia (UKBA). I risultati della ricerca saranno resi disponibili attraverso la produzione di diverse azioni di progetto che si svolgeranno nei prossimi mesi, fino al 30 settembre 2023: un video-documentario (Ordine Architetti Bologna), una mostra sugli architetti colpiti dagli atti discriminatori (MAXXI), una graphic novel per raccontare la storia di alcuni di questi architetti (Ordine Architetti Ferrara), che si rivolgerà in particolare al target giovanile, e una pubblicazione della ricerca storica (Fondazione OAMi con CDEC e UKBA).


News

13.04.2022 Sito

Architecture and Remembrance. Un progetto europeo di ricerca e divulgazione culturale

Al via il nuovo progetto culturale promosso dalla Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano con altri Ordini italiani e istituzioni culturali, realizzato grazie al finanziamento della Commissione Europea: un'iniziativa di sensibilizzazione sulle discriminazioni subite dagli architetti ebrei durante il regime nazifascista.

Scopri di più
Tutte le news


LETTERE DALL'ARCHIVIO

ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI BOLOGNA

Il documentario nasce da una collaborazione tra Ordine Architetti, Ingegneri e Comunità Ebraica di Bologna a metà 2019, sulla scorta di alcune iniziative fatte negli scorsi anni dagli Ordini degli Architetti di Milano e Roma in cui il tema delle conseguenze sugli architetti delle Leggi antiebraiche è stato posto in evidenza forse per la prima volta. La promulgazione delle leggi antiebraiche è forse il capitolo più buio della nostra storia dall’Unità d’Italia, che invece si era felicemente aperta con l’emanazione dello Statuto Albertino che dava piena cittadinanza, diritti civili e politici alle persone di religione ebraica. Il documentario “Lettere dall’Archivio” descrive che cosa hanno significato queste Leggi per gli Architetti e gli Ingegneri di origine ebraica, attraverso le vicende di alcuni di loro di cui conserviamo memoria nei nostri archivi. Storie di persone segnate da questi provvedimenti, le cui conseguenze spesso si sono propagate ben oltre il limite temporale della guerra.


LETTERS FROM THE ARCHIVES

ORDER OF ARCHITECTS OF BOLOGNA

The documentary is the result of a collaboration between the Order of Architects, Engineers and the Jewish Community of Bologna in mid-2019, in the wake of a number of initiatives carried out in recent years by the Order of Architects of Milan and Rome in which the issue of the consequences on architects of the anti-Jewish laws was highlighted perhaps for the first time. The promulgation of the anti-Jewish laws is probably the darkest chapter in our history since the Unification of Italy, which had happily opened with the enactment of the Statuto Albertino that gave full citizenship, civil and political rights to Jewish people. The documentary 'Letters from the Archives' describes what these laws meant for Jewish architects and engineers, through the stories of some of them whose memory we keep in our archives. Stories of people marked by these measures, the consequences of which often spread far beyond the time limit of the war.





PARTNERS

Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano (capofila)


Univerzita Komensheko V Bratislave

Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea – Fondazione CDEC

Fondazione MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo

Ordine degli Architetti di Bologna

Ordine Architetti P.P.C. di Ferrara

Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e Provincia

Views and opinions expressed are however those of the author(s) only and do not necessarily reflect those of the European Union. Neither the European Union nor the granting authority can be held responsible for them.

Contacts / Contatti

PROJECT MANAGER / RESPONSABILE DI PROGETTO

Florencia Andreola

Cel: +39 333 4634497

Mail: progetticulturali@architettura.mi.it

Newsletter

Iscriviti alla newsletter

di Ordine e Fondazione

Iscrivendoti, accetti l'Informativa sulla privacy e le Condizioni d'uso dell'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano e della sua Fondazione.