Caricamento...

Fair work: la call per gli architetti under 35

Al fine di raccogliere quanti più contributi possibili da parte degli iscritti, prorogata al 4 agosto la call per la selezione di giovani professionisti che intendano condividere contributi ed esperienze dirette nell'ambito di una prima tavola rotonda (settembre 2022) organizzata dall'Ordine per facilitare la comprensione di problemi e prospettive di chi lavora negli studi di architettura.

L’Ordine degli Architetti di Milano, intervenuto a più riprese su questioni inerenti la deontologia, con particolare riferimento al “fair work” (lavoro equo) nella collaborazione tra professionisti, intende promuovere su indirizzo del Gruppo di Lavoro Fair Work (Alberto Bortolotti, Bianca Miglietta e Francesca Scotti) la valorizzazione di pratiche corrette all’interno di studi, aziende e società.


Il dibattito sull’equità e l’inclusività nel mestiere dell’architettura è sempre più vivace e articolato – afferma Federico Aldini, presidente dell'Ordine degli Architetti di Milano, e il Consiglio vuole proporre azioni concrete e strumenti utili ai professionisti che intendano tutelare e sostenere condizioni di lavoro corrette.”


A partire dal mese di luglio è dunque disponibile una nuova pagina del sito istituzionale dedicato al lavoro equo ed inclusivo, quale luogo virtuale per la raccolta e la divulgazione di chiarimenti, notizie, ricerche. Nella pagina – che verrà via via arricchita ed aggiornata – saranno resi disponibili approfondimenti normativo-deontologici, riferimenti al dibattito e alla letteratura sul tema, occasioni formative su correttezza nei rapporti, incarichi, responsabilità.


Al rispetto del fair work concorrono tutti gli iscritti all’Ordine, i titolari di studio ma anche la committenza, pubblica e privata, i singoli cittadini, le società, le imprese e gli enti della filiera del progetto – aggiunge Aldini. Per questo riteniamo essenziale elaborare nuovi strumenti di promozione del lavoro equo insieme ai nostri iscritti attraverso una fase di ascolto e dibattito”.


Saranno quindi organizzate dal mese di settembre 3 tavole rotonde con l’obiettivo di raccogliere spunti, testimonianze e suggerimenti dai professionisti e con il supporto di esperti di altri settori, per facilitare la comprensione dei problemi, le attese e le prospettive di chi lavora a vario titolo negli studi di architettura. Per realizzare la prima tavola rotonda che coinvolgerà i professionisti under35 è aperta una CALL che selezionerà 16 giovani professionisti, collaboratori a partita IVA, che intendano portare contributi utili ed esperienze dirette. Per partecipare alla Call, i professionisti interessati devono presentare la propria candidatura entro il 4 agosto 2022 compilando il modulo predisposto.

Le sottoscrizioni sono concluse il 04/08/2022

TAVOLA ROTONDA FAIR WORK/1 – GIOVANI PROFESSIONISTI/E

Caricamento...

PER INFORMAZIONI 

Segreteria di Consiglio dell’Ordine

Tel: +39 02 62534 221

Mail: consiglio@ordinearchitetti.mi.it

Potrebbe interessarti

11.04.2024 Dibattito Aperto

Equo compenso e professione nei contratti pubblici e privati - Un dilemma

L'Ordine degli Architetti di Milano pubblica un commento, a cura dell'Arch. Carlo Lanza, in merito al dibattito sul rapporto tra la legge che stabilisce i criteri di determinazione del cosiddetto Equo compenso e il Codice dei Contratti, alla luce dei pareri ANAC e della recente sentenza del TAR Venezia 03.04.2024 n. 632.

Scopri di più
10.04.2024 Addio

In ricordo di Italo Rota

L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, insieme alla Fondazione, ricordano l'architetto Italo Rota, nato a Milano nel 1953 e morto il 6 aprile 2024, Milano. Lo ricordiamo con un'affettuosa testimonianza scritta di Franco Raggi.

Scopri di più
09.04.2024 Inarcassa

Inarcassa: nessuna cancellazione fino a un anno di sospensione dall'Albo

Importanti novità per gli iscritti a Inarcassa: i professionisti sospesi dall'Albo per un periodo massimo di un anno potranno mantenere la loro iscrizione a Inarcassa, salvaguardandone gli effetti legati alla carriera previdenziale.

Scopri di più