Caricamento...

Consiglio di Stato: Architetti impiantisti

Dal 16.04.2013 al 16.05.2013

Gli Architetti possono progettare Impianti Tecnologici a completamento del fabbricato. Il Consiglio di Stato annulla la precedente sentenza del Tar Lazio. Ecco la sentenza

Gli Architetti possono progettare Impianti Tecnologici a completamento del fabbricato in quanto opere di edilizia civile. Il Consiglio di Stato annulla con sentenza 1552/2013 la precedente del Tar Lazio, a cui aveva ricorso l'Ordine degli Architetti di Roma. Ecco la sintesi della sentenza e allegato il testo originale.
Qui ulteriori circolari e riferimenti giurisprudenziali attinenti le competenze in materia di impianti.

Il caso esaminato dal Consiglio di Stato riguarda un ricorso presentato al Tar Lazio dell’Ordine degli Architetti di Roma perché l’Ispesl, istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro, aveva escluso gli architetti dalla competenza sulla progettazione degli impianti soggetti ad omologazione Ispesl.
 
Nonostante il Tribunale amministrativo avesse respinto il ricorso, il Consiglio di Stato ha esaminato nel merito la suddivisione delle competenze tra ingegneri e architetti in base al Regio Decreto 2537/1925.
 Secondo tale Decreto, le competenze degli architetti riguardano le opere di edilizia civile, e il Consiglio di Stato ritiene che in tali opere possano essere inclusi gli impianti.
 Per il Consiglio di Stato la normativa si è adeguata alle qualificazioni professionali contemporanee. Un criterio dunque estensivo del concetto di edilizia civile, che contempla le realizzazioni tecniche, anche di carattere accessorio, che vengono collegate al fabbricato mediante l’esecuzione delle necessarie opere murarie.
 In base a tale ratio, l’edilizia civile non comprende solo gli ambiti strutturali, ma anche gli impianti tecnologici che completano il fabbricato, come gli impianti idraulici e termici.
Medesime considerazioni nel caso di ristrutturazione o adeguamento di un edificio esistente, anche quando l’impianto viene progettato successivamente.
 

Potrebbe interessarti

06.06.2024 Fondazione

Fuorisalone 2025: manifestazione di interesse per eventi in sede e per l'utilizzo degli spazi espositivi

La Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano mette a disposizione la sede di via Solferino per ospitare esposizioni, eventi promozionali e/o culturali durante lo svolgimento del Salone del Mobile e del Fuorisalone del 2025 (7-13 aprile 2025). Gli operatori interessati potranno presentare la propria proposta entro e non oltre le ore 18.00 del 20 settembre 2024.

Scopri di più
31.05.2024 visite in azienda

Luce, spazio e architettura dal moderno ad oggi. Itinerari di architettura sul moderno in città

In collaborazione con Panzeri, azienda che da 70 anni produce illuminazione Made in Italy, sono state organizzate due visite guidate gratuite alla scoperta dell'architettura moderna e contemporanea.

Scopri di più
31.05.2024 Addio

In ricordo di Giorgio Costantini

È venuto a mancare il 18 maggio l'arch. Giorgio Costantini, iscritto all'Ordine di Milano dal 1950. L'Ordine lo ricorda con un estratto dal volume "55/05 Cinquant’anni di professione" pubblicato nel 2006 per i tipi di Mondadori Electa.

Scopri di più