Caricamento...

Racconti domestici: open call di fotografia sull’abitare

L’open call mira a raccogliere fotografie che esplorino l’emergere di nuove forme e modalità dell’abitare contemporaneo, riflettendo su come il nostro modo di vivere gli spazi della quotidianità e della prossimità stia mutando in risposta alla trasformazione delle nostre vite dentro e fuori casa.

La call fotografica si inserisce nel più ampio contesto dell’iniziativa Cara Casa. Il festival itinerante sull’abitare tra Milano, Genova, Venezia e Bologna, tra i progetti vincitori dell’avviso pubblico “Festival Architettura – II edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura. Le candidature sono state chiuse il 13 marzo 2023.

English version | Domestic stories: open call for photographs of living spaces

This open call seeks photographs that explore the emergence of new forms and modes of contemporary housing and reflect on how our dwelling in the spaces of daily life, in proximity with others, is changing in response to transformations taking place in our lives both in and outside of our homes.

The call for photographs is part of the broader initiative “Cara Casa. Il festival itinerante sull’abitare tra Milano, Genova, Venezia e Bologna”, one of the winning projects in the “Festival Architettura – II edizione” promoted by the Central Office of Contemporary Creativity of the Italian Ministry of Culture.


Theme 

Among the initiatives seeking to engage a broad and diverse audience in the themes of the Festival, Fondazione Housing Sociale, in collaboration with Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Milano, proposes an open call for photographs that explore the emergence of new forms and modes of contemporary housing, reflecting on how our dwelling in the spaces of daily life, in proximity with others, is changing in response to transformations taking place in our lives both in and outside of our homes. The photographs should therefore present examples of new homescapes deriving from non-conventional, spontaneous uses of dwelling spaces.

The settings should be those of daily life: the interiors of one’s own home or that of friends/acquaintances. The photos should portray creative, spontaneous, and novel or surprising uses of domestic spaces that introduce functions into the home with the objective of improving dwelling quality.

The photographer is free to provide their own personal interpretation of the themes they capture.


Rules of participation (Applications are now closed)

The call for photographs is open to anyone – regardless of nationality and including architects and professional or amateur photographers – who is 18 years old or older as of the date of publication of this announcement. It is possible to participate individually or in a group. If you participate as a group, you must designate a contact person.

Participation in the call for photographs is free. Being organized on a strictly non-profit basis and not promoting commercial/marketing activities or sales, the call is not subject to Ministerial authorization (Article 6 of Presidential Decree no. 430 of 26 October 2001).

Each participant may submit a maximum of 3 photographs, exclusively in digital format. The dimensions must be 20 x 30 cm, resolution 300 dpi. The file size of the photographs must not exceed 3 MB.

The photographs must be named as follows: name, surname, year, title of photograph.

An accompanying text must be attached with photograph captions. No caption may exceed 500 keystrokes (characters + spaces). The captions should explain why the corresponding photograph was chosen and/or the significant elements of the depicted scene. The captions must include the title of the photograph.

The photographs may be taken with any photographic instrument and subjected to post-production processes. The photos must not contain signatures, watermarks, or other distinguishing markings. Photomontages or compositions of more than one photograph are not accepted. Photographs not meeting the above requirements will be rejected by the Selection Committee.


Selection Committee 

The selection committee is composed of:

  • Marcella Borghi Cavazza (Secretary and Vice President of the Order of Architects of Bologna)
  • Gaia Cambiaggi and Anna Positano | Studio Campo (architectural photography)
  • Bianca Miglietta (Board Member of the Order of Architects of Milan)
  • Luca Molinari (Scientific Committee Fondazione Ordine degli Architetti di Venezia)
  • Luciana Pacucci (Coordinator of Service Design, Housing Welfare and Community Engagement Fondazione Housing Sociale)


The Committee will examine the submitted photographs and select a maximum of 30. In addition to being published on the website of the Order of Architects of Milan, the photographs will be exhibited in concomitance with the Festival Cara Casa (15 – 30 April 2023) and the Salone del Mobile di Milano 2023.

The Selection Committee’s decisions will be based on majority vote.

No contestant may have more than one photograph chosen.

The Committee reserves the right not to select any photographs if, by its sole and incontestable decision, it deems that none of the submitted photographs achieve an acceptable standard of quality, do not represent the theme of the competition, or are considered antithetical to public order/decency.


Timeline 

Photographs had to be submitted before 13 March 2023. The Selection Committee will complete its assessments and select the winning photographs on or before 20 March 2023.


Use of images 

The selected photographs will be exhibited around Milan in some of the venues of the Festival Cara Casa and will also be used in a publicity campaign for the Festival.

The photographs may then be exhibited at the headquarters of the Order of Architects of Milan and at the international venues for the Festival (Paris, Amsterdam, Barcelona).

The author will always be specified whenever any of the selected photographs are used, including the following cases:

— publication on websites, newsletters, or social media of the Festival Cara Casa promoters;

— printing and exhibition at Festival Cara Casa venues (Milan, Paris, Amsterdam, Barcelona) and/or promoter facilities, as well as public posters advertising/promoting the Festival.

The photographs will be printed and set up by Fondazione dell'Ordine degli Architetti di Milano and Fondazione Housing Sociale.

Participation in the call for photographs implies acceptance of all provisions contained herein, and in particular, the authors' authorisation for the use of the images by the organisers.


Terms and conditions of participation and author responsibilities 

Without prejudice to intellectual property rights to the photographs, which shall be held by the author, the Festival Cara Casa organizers reserve the right to the exclusive use of the photographs submitted by participants until the end of the Festival (end of September 2023).

Each participant is solely responsible for the subject of their images and materials submitted in order to take part in the competition; thus, participants relieve the organizers of any and all liability toward third parties and release the organizers from any and all claims that may be advanced by third parties in relation to participation in the photography competition. In particular, the author of the photographs declares that he/she is the sole author of the photographs, that none of their photographs are copyrighted, that the photographs are original, that the photographs in no way infringe on third party rights, that in all cases where consent is required from the subjects portrayed, said consent has been obtained, and that the photographs do not contain political propaganda and are not discriminatory toward any groups or individuals.


Privacy protection 

All personal data will be processed according to privacy and personal data protection laws in force (D.Lgs. 196/03 and Regulation (EU) 2016/679 [GDPR]). Personal data will be used by the organizers for purposes of properly managing the call for photographs. The complete personal data processing policy is available here (in Italian).


Festival Cara Casa 

“Cara Casa. Il festival itinerante sull’abitare tra Milano, Genova, Venezia e Bologna, which will involve activities not only in the four Italian cities (Milan, Genoa, Venice, Bologna) but also at the Paris and Amsterdam venues between April and October 2023, has the purpose of supporting, promoting, and valorizing contemporary Italian architecture through cultural events that activate innovative and participatory processes promoting quality in architecture, urban design, and urban regeneration.

Tema 

Tra le attività di coinvolgimento di un pubblico ampio e differenziato sui temi del Festival, Fondazione Housing Sociale in collaborazione con Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Milano propongono una “open call” con l’obiettivo di raccogliere fotografie che esplorino l’emergere di nuove forme e modalità dell’abitare contemporaneo, riflettendo su come il nostro modo di vivere gli spazi della quotidianità e della prossimità stia mutando in risposta alla trasformazione delle nostre vite dentro e fuori casa. Le fotografie dovranno perciò rappresentare esempi di nuovi e alternativi paesaggi domestici derivanti dagli usi non convenzionali e spontanei degli spazi dell’abitare 

L’ambientazione dovrà essere quella dei luoghi della quotidianità, degli interni della propria casa o delle abitazioni di amici e conoscenti, e le immagini dovranno ritrarre usi creativi, spontanei e inaspettati degli spazi domestici, attraverso cui nuove funzioni vengono introdotte nella casa con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’abitare. 

Nella realizzazione della propria opera fotografica, l’autore/autrice sarà libero di fornire una propria personale interpretazione dei temi trattati.  

 

Modalità di partecipazione (Le candidature sono chiuse)

La partecipazione è aperta a tutti – cittadini italiani e stranieri, architetti, fotografi professionisti o amatori - che abbiano compiuto i 18 anni di età al momento della pubblicazione del presente bando.  È possibile partecipare singolarmente o in gruppo. Qualora si partecipi in gruppo è necessario individuare una persona di riferimento.

La partecipazione alla call è gratuita e, non essendo organizzata a scopo di lucro e non promuovendo né azioni commerciali, né vendite, non è assimilabile ai concorsi a premio soggetti ad autorizzazione Ministeriale (articolo 6 del D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430). 

Ogni partecipante potrà partecipare con un massimo di 3 fotografie, esclusivamente in formato digitale. Le dimensioni dovranno essere di 20x30cm, risoluzione a 300dpiLe immagini non dovranno superare i 10 MB ciascuna.  

Le opere fotografiche dovranno essere rinominate nel seguente modo: nome, cognome, anno, titolo dell’immagine. 

Dovrà inoltre essere allegato un testo di accompagnamento contenente le didascalie delle immagini, lunghe non più di 500 battute per ogni immagine, mediante le quali il/la partecipante spiega la ragione per cui ha scelto di inviare quella fotografia o gli elementi significativi del soggetto ritratto. Le didascalie faranno riferimento ai titoli delle immagini. 

Le fotografie potranno essere realizzate con qualsiasi strumento fotografico nonché essere oggetto di post-produzione. Sulle opere fotografiche realizzate non dovranno essere presenti firme, watermark o altri segni distintivi. Non sono ammesse composizioni o montaggi di più immagini. Le foto che non rispetteranno le indicazioni contenute nel presente articolo non verranno prese in considerazione dalla giuria. 

 

Commissione selezionatrice  

La commissione selezionatrice è composta da:

  • Marcella Borghi Cavazza (Segretaria e Vice Presidente dell’Ordine degli Architetti di Bologna)
  • Gaia Cambiaggi e Anna Positano | Studio Campo (fotografia di architettura)
  • Bianca Miglietta (Consigliere dell’Ordine degli Architetti di Milano)
  • Luca Molinari (Comitato scientifico Fondazione Ordine degli Architetti di Venezia)
  • Luciana Pacucci (Coordinatrice dell’area Design dei servizi, Welfare abitativo e Community engagement Fondazione Housing Sociale)


La commissione avrà il compito di selezionare fino a un massimo di 30 fotografie, tra tutte quelle pervenute, che, oltre a essere pubblicate sul sito dell’Ordine degli Architetti di Milano, saranno esposte in concomitanza del Festival Cara Casa (15 – 30 aprile 2023) e dello svolgimento del Salone del Mobile di Milano 2023. 

Le decisioni della commissione saranno prese a maggioranza dei componenti.  

Non potranno essere selezionate due opere del medesimo concorrente.  

Alla commissione è riservato il diritto di non selezionare alcuna fotografia, qualora le opere presentate ad insindacabile giudizio della stessa giuria non raggiungano un livello qualitativo accettabile o non rappresentino i temi previsti dal concorso, o siano ritenute contrarie all’ordine pubblico o al buon costume. 

 

Tempistiche 

Le candidature, con fotografie allegate, potranno essere inviate entro il 13 marzo 2023. La commissione selezionatrice concluderà la propria valutazione e selezionerà le proposte migliori entro il 20 marzo 2023. 

 

Uso delle immagini 

Le fotografie selezionate verranno esposte in una mostra diffusa a Milano in alcuni dei luoghi di realizzazione del Festival Cara Casa e diverranno oggetto di una campagna di comunicazione del Festival stesso. 

Le fotografie potranno in seguito essere esposte presso la sede dell’Ordine degli Architetti di Milano e presso le sedi internazionali del Festival (Parigi, Amsterdam, Barcellona).  

Tutte le foto selezionate saranno utilizzate con l’indicazione dell’autore/autrice, in tutti i casi tra cui:  

— pubblicazione sui siti web, sulle newsletter e sui social network dei promotori del “Festival Cara Casa” 

— stampa ed esposizione presso luoghi del “Festival Cara Casa” (Milano, Parigi, Amsterdam, Barcellona) e/o presso sedi dei promotori, nonché utilizzo delle fotografie per affissioni pubbliche legate alla promozione del Festival. 

I materiali saranno stampati e allestiti da Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Milano e Fondazione Housing Sociale. 

La partecipazione alla call implica automaticamente l’accettazione di quanto contenuto nella presente call e in particolare l’autorizzazione degli autori alla concessione dell'utilizzo delle immagini da parte degli organizzatori. 

 

Condizioni di partecipazione e responsabilità dell’autore 

Fatta salva la proprietà intellettuale delle opere, che rimane in capo all’autore, gli organizzatori del Festival Cara Casa si riservano il diritto dell’utilizzo esclusivo delle immagini che saranno inviate dai partecipanti durante tutta la durata del Festival (fino a fine settembre 2023). 

Ogni partecipante è unico responsabile di quanto forma oggetto delle sue immagini e del materiale inviato per la partecipazione; pertanto, si impegna ad escludere ogni responsabilità degli organizzatori nei confronti di terzi e a manlevare gli stessi promotori da qualsivoglia pretesa che soggetti terzi dovessero avanzare in relazione alla partecipazione al concorso fotografico. In particolare, l’autore/trice delle foto dichiara di essere unico autore delle stesse, che ciascuna foto non è coperta da copyright, che gli elaborati sono originali, che gli elaborati non ledono diritti di terzi e qualora ritraggano soggetti per i quali necessitano il consenso lo stesso sia stato ottenuto; che gli elaborati non contengono propaganda politica e non siano discriminatori. 

 

Tutela della privacy 

I dati raccolti saranno trattati ai sensi della vigente normativa in tema di privacy e trattamento dati (ex D. Lgs 196/03 e Regolamento (UE) 2016/679 (DGPR). Essi saranno utilizzati dai promotori al fine del corretto svolgimento della call. L’informativa sul trattamento dei dati personali completa è disponibile qui. 

 

Il Festival Cara Casa 

Cara Casa. Il festival itinerante sull’abitare tra Milano, Genova, Venezia e Bologna, che coinvolgerà con le sue attività oltre alle quattro città italiane anche le sedi estere di Parigi e Amsterdam tra aprile e ottobre 2023, ha lo scopo di sostenere, promuovere e valorizzare l’architettura contemporanea italiana attraverso manifestazioni culturali che attivino processi innovativi e partecipati nell’ambito della qualità dell’architettura, dell’urbanistica e della rigenerazione urbana.  

Le sottoscrizioni sono concluse il 13/03/2023

Call fotografia CARA CASA_Racconti domestici

Caricamento...

Per maggiori informazioni sulle call CARA CASA:

Margherita Sossi: margherita.sossi@architettura.mi.it

Francesca Spigarolo: francesca.spigarolo@fhs.it

Potrebbe interessarti

22.05.2024 Architetti

L'Ordine e la Fondazione per la Milano Arch Week 2024

Giovani, abitare sociale e progetti di rigenerazione di grande scala i temi dei talk in agenda fino al 24 maggio nella sede di via Solferino.

Scopri di più
21.05.2024 Fondazione

Ricerca collaboratore/trice per attività di archiviazione e digitalizzazione

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano ricerca un/a collaboratore/trice per attività di archiviazione e fruizione digitale in ambito culturale – formativo.

Scopri di più
21.05.2024 Fair Work

Fair Work: un gruppo di esperti risponde su DIMMI

L'Ordine degli Architetti di Milano prosegue il suo impegno nella tutela dei professionisti in materia di Fair Work, attivando un nuovo servizio a disposizione degli iscritti.

Scopri di più