Caricamento...

Premio neolaureati

Il Premio Neolaureati, istituito da OAMi nel 2003, mette in contatto gli autori delle più meritevoli tesi di laurea sostenute al Politecnico di Milano con la realtà culturale e professionale del design e dell’architettura, della pianificazione, del paesaggio e della conservazione. La partecipazione al Premio avviene su segnalazione da parte dei rappresentanti delegati dell’Ordine presso le Commissioni di Laurea del Politecnico. I vincitori sono autori delle migliori testi di laurea in architettura, design e pianificazione discusse al Politecnico di Milano.

Premio neolaureati 2021

Le tesi partecipanti all'edizione 2021 sono state 20, 14 gli allievi del Politecnico di Milano. Il numero delle tesi partecipanti è risultato essere molto inferiore rispetto alle scorse edizioni a causa della pandemia covid-19, situazione che ha portato alla riduzione delle sedute di laurea.
L’edizione 2021 è nuovamente sostenuta dall'Associazione Culturale Giappone ADF-Aoyama Design Forum.

Giuria:
Francesca Frassoldati, docente al Politecnico di Torino
Yukio Ishiyama, Presidente di GARDE Italia
Gaia Piccarolo, architetto, Lotus 
Marialisa Santi, consigliere Fondazione OAMi
Guido Tesio, architetto


Vincitori:
1° Premio: 1.000,00 € + 4 libri selezionati da Fondazione OAMI
"Usina de las ideas: un modello integrato per l’organizzazione innovativa del lavoro e la rigenerazione urbana a Belgrano, Buenos Aires", di Agnese Arrighetti e Filippo Gaspari, relatrice Maria Pompeiana Iarossi. Commento della giuria: per l’aver ragionato su scale differenti del progetto, rapportando il lavoro sul suolo soluzioni architettoniche minute.

2° Premio: 500,00 € + 3 libri selezionati da Fondazione OAMI
"Ordinary Courtyards, to unlock the spatial resources in housing", di Marta Sciarra e Valeria Righetti, relatore Gennaro Postiglione. Commento della giuria: per aver lavorato alla scala urbana partendo da spazi aperti interstiziali esistenti.

3° Premio: 250,00 € + 2 libri selezionati da Fondazione OAMI
"Age-friendly housing: Remodeling a former modernist market into a multi generational living complex in Madrid", di Daniel Alfonso Favaro Fernandez e Victoria Zavala, relatore Antonio da Silva Ferrerira de Carvalho. Commento della giuria: per avere ragionato su un tema attuale dal punto di vista sociale e per averlo declinato in un sistema progettuale complesso.

 

Menzioni speciali:
1 –- "Swarm Intelligence e Spatial Design: strategie spaziali per l’emergenza di comportamenti swarm. Il caso del Campus La Masa", di Nelsi Xhemalaj, relatrice Anna Barbara. Menzione per aver richiamato le competenze del design nell’organizzazione dei flussi e degli assembramenti di persone.

2 – "HBIM quale strumento di catalogazione dei restauri passati e gestione degli interventi futuri il caso della rocca estense di San Martino in Rio", di Luca Masiello, relatrice Daniela Oreni. Laura Magistrale in Architettura e Disegno Urbano. Menzione per aver introdotto la necessità di una riflessione sull’utilizzo della tecnologia per la conservazione del patrimonio edilizio esistente.

1° Premio
2° Premio
3° Premio

Premio neolaureati 2020

Le tesi partecipanti all'edizione 2020 sono state 74, 126 gli allievi del Politecnico di Milano.
L’edizione 2020 è sostenuta dall'Associazione Culturale Giappone ADF-Aoyama Design Forum.

Giuria:

Antonella Boisi, giornalista, Mondadori
Alberto Bortolotti, consigliere Ordine Architetti Milano
Francesca Frassoldati, docente al Politecnico di Torino
Davide Frattini Frilli, architetto e designer
Yukio Ishiyama, presidente di Garde Italia.

Vincitori:
1° Premio – Marco Rizzo, autore della tesi “Simbiosi architettonica/necessità monumentale: Superclub+. Storia e interpretazione del Club contemporaneo attraverso l'ibridazione funzionale: Retrofitting del/' Ex Cinema Alpi a Milano".
2° Premio – Filippo Muzzi, autore della tesi “Transonora. Transizioni sonore della tradizione".
3° Premio – Davide Brugnoni, Dario Cassani, Alessandro Dorlini, autori della tesi “Circolarità, flessibilità e riqualificazione - Silo, un progetto multiscalare di architettura residenziale nell’area di interscambio metropolitano di Crescenzago".

 

Menzioni speciali:
1 – “A night terminal: a window to the universe” di Muge Yuruten - per la capacità evocativa e la poetica della rappresentazione;
2 – "Next stadium. Sports and architectural paradigm between utopia and reality” di Matteo Gawlak e Riccardo Gialloreto - per l’audacia e il coraggio nel rapportarsi a un contesto unico, per la rappresentazione;
3 – “Sense of home. Da campi a città, da shelter a Home” di Chiara Catani - per la capacità di lettura e interpretazione del contesto di progetto;
4 – “Paraíso cerrado. Museo diffuso della letteratura a Granada" di Pedro Escoriza Torralbo - per la rappresentazione e il confronto tra le diverse dimensioni del progetto;
5 – “M. A. T. C. H. Music. ArT. Culture. Heritage. Sistema di Architetture Minime ad uso collettivo per la città di New York" di Erika Anelli e Linda Guariento - per la messa a punto di un sistema progettuale declinabile in diverse situazioni

Premio neolaureati 2019

Giuria:
Alessandro Alì, architetto Ubistudio e professore al Politecnico di Milano;
Cristina Alinovi, architetto e Responsabile settore Urbanistica e territorio, Centro Studi PIM;
Walter Mariotti, Direttore editoriale di Domus;
Stefano Poli, architetto e professore al Politecnico di Milano;
Marialisa Santi, consigliere Ordine e Fondazione Ordine Architetti PPC Provincia Milano


Vincitore: Giovanni Gualdrini con la tesi "Sewing Ahmedabad’s Wounds - Design experimentation in a context of cultural division".

Premio neolaureati 2018

Giuria:
Luisa Bocchietto, Presidente World Design Organization;
Yukio Ishiyama, Presidente GARDE Italia;
Enrico Molteni, architetto;
Paola Nicolin, editor-at-large Domus;
Alessandro Trivelli, consigliere Ordine e Fondazione Ordine Architetti PPC Provincia Milano


Vincitori: Sofia Paoli, Beatrice Maria Rogantini Picco e Simone Marchetti con la tesi "Last Landscape – a park cemetery in the Farini railway yard".

Premio neolaureati 2017

Giuria:
Alessandro Trivelli, consigliere Ordine Architetti Milano;
Giulia Setti, Politecnico di Milano;
Enrico Scaramellini, architetto;
Silvia Botti, direttrice di Abitare;
Franco Raggi, architetto


Vincitori: Maria Vittoria Monaco e Riccardo Miccoli con la tesi "Convivium, nuovi spazi di socialità per il carcere di Verziano".

Premio neolaureati 2016

Giuria:
Paolo Brambilla, consigliere Ordine Architetti Milano;
Donatella Bollani, vice direttore Domus;
Laura Montedoro, docente Politecnico Milano;
Monica Margarido, architetto;
Stefano Tropea, consigliere Ordine Architetti Milano


Vincitori: Valeria Chiozzi e Tommaso Latini con la tesi "Il Borgo di Toiano. Rigenerazione di un paesaggio agricolo: turismo sostenibile e produzione vinicola".

Premio neolaureati 2015

Giuria:
Paolo Danelli, architetto;
Paola Pierotti, giornalista;
Gennaro Postiglione, Politecnico di Milano;
Franco Raggi, vicepresidente Ordine Architetti Milano;
Nunzio Sciveres, architetto


Vincitore: Davide Vernocchi con la tesi "Manhattanville Urban Campus".

PREMIO NEOLAUREATI 2021. IL PROGETTO VINCITORE
VincitorI edizione 2021: Agnese Arrighetti e Filippo Gaspari," Usina de las ideas: USINA DE LAS IDEAS: un modello integrato per l’organizzazione innovativa del lavoro e la rigenerazione urbana a Belgrano, Buenos Aires".

PREMIO NEOLAUREATI 2021. IL PROGETTO VINCITORE
VincitorI edizione 2021: Agnese Arrighetti e Filippo Gaspari," Usina de las ideas: USINA DE LAS IDEAS: un modello integrato per l’organizzazione innovativa del lavoro e la rigenerazione urbana a Belgrano, Buenos Aires".

PREMIO NEOLAUREATI 2021. IL PROGETTO VINCITORE
VincitorI edizione 2021: Agnese Arrighetti e Filippo Gaspari," Usina de las ideas: USINA DE LAS IDEAS: un modello integrato per l’organizzazione innovativa del lavoro e la rigenerazione urbana a Belgrano, Buenos Aires".

PREMIO NEOLAUREATI 2020. LA MOSTRA A MILANO
Luogo: Garde Italia, Milano
Vincitore edizione 2020: Marco Rizzo, autore della tesi “Simbiosi architettonica/necessità monumentale: Superclub+. Storia e interpretazione del Club contemporaneo attraverso l'ibridazione funzionale: Retrofitting del/' Ex Cinema Alpi a Milano"

PREMIO NEOLAUREATI 2020. LA MOSTRA A MILANO
Luogo: Garde Italia, Milano
Vincitore edizione 2020: Marco Rizzo, autore della tesi “Simbiosi architettonica/necessità monumentale: Superclub+. Storia e interpretazione del Club contemporaneo attraverso l'ibridazione funzionale: Retrofitting del/' Ex Cinema Alpi a Milano"

PREMIO NEOLAUREATI 2020. LA MOSTRA A MILANO
Luogo: Garde Italia, Milano
Vincitore edizione 2020: Marco Rizzo, autore della tesi “Simbiosi architettonica/necessità monumentale: Superclub+. Storia e interpretazione del Club contemporaneo attraverso l'ibridazione funzionale: Retrofitting del/' Ex Cinema Alpi a Milano"