Caricamento...

Premio Gabriele Basilico

Il Premio Gabriele Basilico per la Fotografia di Architettura e Paesaggio è dedicato alla memoria di un protagonista della fotografia dell’architettura e del paesaggio a livello internazionale e intende stimolare i giovani a indagare l’architettura e il paesaggio attraverso immagini fotografiche che ne disvelino aspetti figurativi sociali e culturali.

Il premio, organizzato con cadenza biennale da Ordine e Fondazione dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano, Archivio Gabriele Basilico e Fondazione Studio Marangoni, è riservato agli under 40; obiettivo dell’iniziativa è quello di divenire nel tempo un tassello fondamentale della ricerca e sperimentazione dei linguaggi visivi, a fianco dei più importanti premi internazionali di categoria.

Maggiori informazioni

4a edizione – Premio Gabriele Basilico 2021

Calendario

Novembre 2021: invito dei partecipanti individuati dai segnalatori e deadline di iscrizione

Gennaio 2022: deadline per candidature e proposte di progetto

Febbraio 2022: la giuria si riunisce per scegliere il vincitore

Marzo 2022: annuncio del vincitore e avvio del progetto (11 mesi)

Gennaio 2023: deadline di presentazione del progetto

Giugno 2023: Mostra e pubblicazione del progetto. Annuncio del vincitore della 4a edizione

 

 

Giuria

Presidente:
Giovanna Calvenzi, Archivio Gabriele Basilico, Milano


Giurati:
Michele Borzoni, vincitore della 3a edizione del Premio Gabriele Basilico, Firenze.
Francesca Fabiani, Responsabile Fotografia contemporanea e rapporti internazionali, ICCD-MiC, Roma.
Bernard Latarjet, già direttore della Mission Photographique de la DATAR, Paris
Filippo Maggia, Curatore, Milano.
Martino Marangoni, Presidente, Fondazione Studio Marangoni, Firenze.
Sandra Phillips, curatore emerito, Dipartimento di Fotografia, Museum of Modern Art, San Francisco
Francesco Radino, Fotografo, Milano.
Franco Raggi, architetto, Mila.
Stefano Tropea, architetto e Consigliere dell'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, Milano.
Roberta Valtorta, già Direttore scientifico Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo
Bas Vroege, Direttore, Paradox, Edam / Amsterdam.


 

Con il sostegno di

 Fondazione La Triennale, Milano
Fondazione Mast, Bologna
MAXXI, Roma
Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo, Milano
Politecnico di Milano

3a edizione – Premio Gabriele Basilico 2019

Vincitore: Michele Borzoni (Italia) - Mapping the Rust
La terza edizione (2019-2021) ha premiato il fotografo italiano Michele Borzoni (1979), con il progetto "Mapping the Rust", selezionato tra 49 fotografi under 40, proposti da 30 segnalatori. Il progetto di Michele Borzoni, che dovrà terminare entro dicembre 2020, è stato premiato, secondo le parole della giuria, per "il metodo chiaro e rigoroso che integra le figure dei lavoratori all’ambiente e per la scelta importante di creare uno stretto legame tra paesaggio, economia e politica”.


Giuria:

Presidente: Giovanna Calvenzi, Studio Gabriele Basilico, Milano
Vincenzo Castella, fotografo, Milano
Francesca Fabiani, MiBACT, Roma
Bernard Latarjet, già direttore della Mission Photographique de la DATAR, Paris
Martino Marangoni, presidente, Fondazione Studio Marangoni, Firenze
Sandra Phillips, curatore emerito, Dipartimento di Fotografia, Museum of Modern Art, San Francisco
Franco Raggi, architetto
Jiehao Su, fotografo, vincitore 2a edizione del Premio Gabriele Basilico
Stefano Tropea, architetto consigliere Ordine Architetti di Milano
Roberta Valtorta, già direttore scientifico Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo
Bas Vroege, direttore, Paradox, Edam-Amsterdam


Promosso da:
Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano;
Studio Gabriele Basilico, Milano;
Fondazione Studio Marangoni, Firenze


Con il patrocinio di:
Fondazione La Triennale di Milano;
Fondazione Mast, Bologna MAXXI, Roma;
Museo di Fotografia Contemporanea, Cinisello Balsamo-Milano;
Museum of Modern Art, San Francisco Politecnico di Milano

Con il sostegno di:
Flexform, Meda;
Fondazione Mast, Bologna;
UniFor, Turate-Como;
Epson Italia, Cinisello Balsamo

2a edizione – Premio Gabriele Basilico 2017

Vincitore: Jiehao Su (Cina) - Pechino: luoghi, strutture e illusioni
La seconda edizione del Premio (2017-2019) ha coinvolto 24 segnalatori internazionali che hanno permesso la partecipazione a 36 autori. Tra questi la giuria ha premiato il fotografo cinese Jiehao Su (1988) con il progetto “Pechino: luoghi, strutture e illusioni”, un lavoro che ha indagato le differenti tensioni presenti a Pechino, tra il paesaggio e l’ideologia, tra la storia e le tradizioni, tra la poetica e la politica nella vita quotidiana. Il volume dedicato è stato pubblicato da Fondazione OAMi e raccoglie testi di Franco Raggi, Jieaho Su, Federico Rampini e Roberta Valtorta.

1a edizione – Premio Gabriele Basilico 2015

Vincitrice: Maria Gruzdeva (Russia) - La canzone di Tkvarcheli
La prima edizione del Premio ha preso avvio nel 2015 e si è conclusa nel 2017 con una pubblicazione e una mostra. La giuria internazionale ha selezionato 25 segnalatori provenienti da 28 Paesi di tutti i continenti. Dai 42 fotogafi partecipanti under 35 sono stati selezionti 6 finalisti provenienti da: Russia, Canada, Libano, Italia, Olanda. La giuria ha nominato vincitrice la fotografa russa Maria Gruzdeva (1989), che si è candidata con il progetto “La canzone di Tkvarcheli", dedicato alle trasformazioni che vive la città di Tkvarcheli, situata nel territorio caucasico dell’Abcasia.

MAPPING THE RUST

Di: Michele Borzoni

Luogo: Italia

Premio: Premio Gabriele Basilico 2019

PECHINO: LUOGHI, STRUTTURE E ILLUSIONI

Di: Jiehao Su

Paese: Cina

Premio: Premio Gabriele Basilico 2017

LA CANZONE DI TKVARCHELI

Di: Maria Gruzdeva

Luogo: Russia

Premio: Premio Gabriele Basilico 2015