Caricamento...

La Scuola al Centro del Futuro: nuovo Concorrimi a Brescia

Bandito sulla piattaforma Concorrimi dell'OAMi il concorso di progettazione in due gradi per la realizzazione di un nuovo Polo Scolastico|Community Hub nel quartiere Don Bosco a Brescia. Scadenza primo grado il 15 settembre 2023.

Il Comune di Brescia bandisce, su Concorrimi, un concorso europeo di progettazione con procedura aperta dal titolo “La Scuola al Centro del Futuro” finalizzato alla realizzazione di un nuovo polo scolastico/Community Hub nel quartiere Don Bosco, il cui oggetto è l'acquisizione, dopo l'espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnico-economica.

Il concorso di progettazione “La Scuola al Centro del Futuro” si inserisce tra le azioni definite all’interno della Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile “La Scuola al Centro del Futuro. La rigenerazione dell’area sud-ovest di Brescia parte dalle scuole”, che il Comune di Brescia ha redatto nel 2021, finanziata con fondi europei FESR e FSE+ relativi al periodo di programmazione europea 2021-2027. La missione generale delle Strategie di Sviluppo Urbano Sostenibile è definire, implementare ed attuare interventi di rigenerazione di tipo materiale e immateriale in contesti urbani caratterizzati da condizioni di fragilità al fine di aumentare l’inclusione sociale delle popolazioni più fragili, riducendo le disuguaglianze materiali ed immateriali e ponendo al centro le comunità locali, attraverso un approccio integrato, multisettoriale e place-based, fondato su una governance a più livelli.


"Un concorso di progettazione in due gradi per una scuola con un ampio spazio intorno, un’occasione importante per l’architettura per andare oltre il mero edificio e confrontarsi con la città. Un programma flessibile che consente di mettere a rete i due temi principali, scuola e territorio, con una visione ad ampio raggio. Questo concorso è tra gli ultimi indetti con il vecchio Codice degli Appalti, ed è tra i primi concorsi che viene indetto con la presenza della figura del coordinatore di concorso in supporto al RUP, in questo caso Pier Giorgio Giannelli già presidente dell’Ordine di Bologna ed esperto in materia di concorsi. - Commentano i consiglieri dell'Ordine di Milano Stefano Rigoni e Alessandro Alì - Questa iniziativa introduce una figura necessaria, anche alla luce dei cambiamenti del nuovo Codice degli Appalti che non perimetra questo ruolo, che invece è fondamentale per la preparazione e gestione della procedura concorsuale stessa. Concorrimi e l’Ordine stanno portando all’attenzione degli enti banditori la improcrastinabile necessità di inserire la figura del coordinatore di concorso nelle proprie procedure, dalla predisposizione dei documenti preliminari, alla stesura del bando, alla gestione della fase di gara".


L’intervento, oggetto del Concorso di Progettazione, ha l’obiettivo da un lato, di sperimentare un modello scolastico innovativo nel quartiere Don Bosco attraverso la costituzione di un nuovo polo scolastico, inteso quale Community Hub, destinato non solo all’attività scolastica della popolazione compresa nella fascia d’età fra 0-14 anni, ma anche ad offrire servizi, corsi e laboratori destinati alla comunità locale; dall’altro, sperimentato e validato tale modello, replicare lo stesso in altri quartieri dell’area sud-ovest e della città.

All’interno dell’ambito del concorso possono essere individuati 4 lotti che potranno essere sviluppati con tempistiche differenti:

Lotto 1 - Realizzazione del Community Hub e della Scuola secondaria di primo grado;

Lotto 2 - Ampliamento e riqualificazione energetica della Scuola dell’infanzia;

Lotto 3 - Realizzazione della Scuola primaria;

Lotto 4 - Demolizione della scuola secondaria di primo grado esistente “Bettinzoli” e realizzazione del nuovo Parco urbano.

Il costo massimo dell'intervento da realizzare (quadro economico, comprensivo di importo dei lavori, costi di progettazione, direzione lavori, collaudi, costi per la sicurezza, spese del concorso e somme a disposizione della Stazione Appaltante) è fissato nell'importo di € 19.850.000 IVA inclusa.


Il primo grado, la cui chiusura è fissata per il 15 settembre 2023  è finalizzato a selezionare le cinque migliori proposte progettuali da ammettere al secondo grado, che si chiuderà il 29 novembre 2023.

 

Al vincitore del concorso andrà un premio di € 91.050,00 al netto ed IVA ed oneri previdenziali come acconto sull’importo di € 182.100,00 del Progetto di fattibilità tecnica ed economica; la restante parte pari a € 91.050,00 sarà erogata al perfezionamento del PFTE; agli altri 4 classificati viene corrisposto, a titolo di riconoscimento di partecipazione, un rimborso spese di € 19.000,00 al netto degli oneri previdenziali ed IVA.  

Al vincitore del Concorso potrà inoltre essere affidato, con procedura negoziata senza bando, e con applicazione di un ribasso del 22% l’incarico per le successive fasi della progettazione, quali la redazione della progettazione Definitiva ed Esecutiva, e la Direzione dei Lavori compreso CSE per tutti i quattro lotti previsti nell'oggetto di concorso. 

Tutte le info sul sito: www.lascuolaalcentrodelfuturo.concorrimi.it


#CONCORRIMI

Concorrimi è tra i primi sistemi telematici concorsuali in Italia. Piattaforma web e sistema procedurale realizzato dall’Ordine Architetti Milano, Concorrimi semplifica le procedure concorsuali nel segno della trasparenza, dell’anonimato, della partecipazione aperta, della certezza dei tempi e dei risultati, del risparmio economico e dell’immediatezza gestionale e logistica.

www.concorrimi.it

Potrebbe interessarti

11.04.2024 Dibattito Aperto

Equo compenso e professione nei contratti pubblici e privati - Un dilemma

L'Ordine degli Architetti di Milano pubblica un commento, a cura dell'Arch. Carlo Lanza, in merito al dibattito sul rapporto tra la legge che stabilisce i criteri di determinazione del cosiddetto Equo compenso e il Codice dei Contratti, alla luce dei pareri ANAC e della recente sentenza del TAR Venezia 03.04.2024 n. 632.

Scopri di più
10.04.2024 Addio

In ricordo di Italo Rota

L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, insieme alla Fondazione, ricordano l'architetto Italo Rota, nato a Milano nel 1953 e morto il 6 aprile 2024, Milano. Lo ricordiamo con un'affettuosa testimonianza scritta di Franco Raggi.

Scopri di più
09.04.2024 Inarcassa

Inarcassa: nessuna cancellazione fino a un anno di sospensione dall'Albo

Importanti novità per gli iscritti a Inarcassa: i professionisti sospesi dall'Albo per un periodo massimo di un anno potranno mantenere la loro iscrizione a Inarcassa, salvaguardandone gli effetti legati alla carriera previdenziale.

Scopri di più