Caricamento...

Nuovo Ospedale di Cremona: pubblicato il bando per il concorso internazionale

ASST Cremona bandisce un concorso di progettazione per la realizzazione del nuovo ospedale della città. Prima scadenza il 3 maggio 2023.

Il bando di concorso internazionale per la progettazione del nuovo ospedale di Cremona, in sostituzione del monoblocco centrale situato in viale Concordia n. 1 che verrà in seguito demolito, è stato pubblicato sulla piattaforma Concorrimi dell’Ordine Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Milano.
Si tratta di una procedura caratterizzata da una preselezione e il concorso vero e proprio al quale saranno ammessi solo cinque candidati che dovranno presentare la loro proposta progettuale, in forma anonima, entro il 12 settembre.

L’oggetto del concorso è l'acquisizione di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica da esperirsi ai sensi degli artt. 152, comma 1, lett. a, 154, 61 e 91 del D.lgs. n. 50/2016.

Le proposte di progetto saranno valutate da una commissione composta da cinque membri con specifiche competenze. Il vincitore sarà proclamato entro il mese di ottobre.


IL NUOVO OSPEDALE

«La pubblicazione del bando di concorso per il nuovo ospedale è il primo risultato concreto e per nulla scontato di un percorso iniziato nel 2019: oggi è una data storica per il territorio», afferma Giuseppe Rossi (Direttore Generale ASST di Cremona).

«Cremona è stata una delle Città più colpite dalla pandemia e l’ospedale per molti mesi ha dovuto trasformarsi di continuo per rispondere ad esigenze nuove e imprevedibili. L’esperienza ci ha insegnato che gli ospedali del futuro dovranno essere modulari e flessibili, in grado di adattarsi con facilità agli eventi. Che la logistica dei servizi dovrà prevedere percorsi di cura sempre più interconnessi fra ospedale, territorio e cure domiciliari. Per Cremona il nuovo ospedale diventa un’occasione irripetibile che va di pari passo con la crescita dei professionisti, l’implementazione delle tecnologie, lo sviluppo di diverse modalità di lavorare insieme e la presenza di servizi capaci di fare la differenza – continua Rossi. Penso al Dipartimento emergenza e accettazione (DEA) di secondo livello, caratterizzato, ad esempio, dalle specialità di neurochirurgia, chirurgia vascolare, chirurgia toracica e neuroradiologia già previste dall’attuale piano di organizzazione aziendale».

«Desidero ringraziare il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che ha creduto da subito a questa opportunità stanziando il finanziamento necessario. Grazie a tutto il gruppo di lavoro coordinato da Maurizio Bracchi, compreso il tavolo tecnico intra istituzionale, per l’attività serrata e proficua svolta negli ultimi mesi», conclude Rossi.


UN BANDO DI CONCORSO DALLE CARATTERISTICHE UNICHE

Come spiega Maurizio Bracchi (Direttore Dipartimento innovazione, sostenibilità e aree di sviluppo strategico dell’ASST di Cremona) «Siamo soddisfatti per essere riusciti a rispettare i tempi prefissati e per aver costruito un calendario 2023 molto fitto che prevede la proclamazione del vincitore entro il 30 ottobre. Le caratteristiche di questo bando sono uniche, devo dire che è entusiasmante per me e i miei collaboratori contribuire alla creazione del percorso che porterà alla costruzione di un nuovo ospedale. Sarà un edificio ecosostenibile e funzionale, ideato sul concetto di benessere di operatori, pazienti e visitatori, capace di mettere in relazione la qualità delle prestazioni, il comfort degli ambienti sanitari, gli spazi verdi con le persone. Avrà 554 posti letto (attualmente i posti letto attivi all’ospedale di cremona sono 470) a cui si sommeranno 80 posti letto dislocati sul territorio (ospedali di comunità e assistenza domiciliare): una sfida nella sfida».


CREMONA AVRÀ UNO DEI PRIMI OSPEDALI PROGETTATI DOPO LA PANDEMIA 

«Tecnicamente questo è un concorso in un grado, ma, vista la grande specializzazione necessaria per dare un’adeguata risposta al tema, verrà preceduto da una selezione di autocandidature. Sarà uno dei primi ospedali progettati in Italia dopo il Covid-19 e rappresenta un caso raro di struttura sanitaria progettata avvalendosi di un concorso. Per questo siamo davvero contenti di mettere a disposizione Concorrimi. La piattaforma creata dall’Ordine degli Architetti di Milano è da sempre impegnata nel supporto alle amministrazioni pubbliche nella consapevolezza che le opere pubbliche sono per tutti e meritano la più alta qualità possibile. Cercare qualità architettonica è stato proprio il primo obiettivo emerso dai desiderata dell’ASST di Cremona: fin dai primi incontri è stata infatti espressa la volontà di rivolgersi a progettisti che sapessero fare di un edificio complesso un’opera d’architettura. Con la nostra piattaforma contiamo di soddisfare questa aspettativa, aprendo l’occasione a quanti vorranno mettere in gioco energie, competenze e creatività», spiega Stefano Rigoni, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Milano con delega ai Concorsi.


IL CALENDARIO 2023

3 maggio - Termine ultimo per la presentazione dei documenti relativi alla fase preselettiva.

1 giugno - Data di pubblicazione dei concorrenti ammessi alla fase concorsuale in unico grado.

12 settembre - Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali in modalità anonima.

30 ottobre - Termine ultimo indicativo per la proclamazione del vincitore.


Premialità

Il vincitore del Concorso riceverà un premio di € 560.000,00 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge) quale acconto dell'onorario per la predisposizione del progetto di fattibilità tecnica ed economica, calcolato in € 2.774.576,25 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge, ai sensi del D.M. 17 giugno 2016). Al perfezionamento del progetto di fattibilità tecnica ed economica al vincitore verrà erogata la restante quota del corrispettivo pari € 2.214.576,25 (al lordo di IVA e ogni altro onere di legge). Ai concorrenti inseriti nelle posizioni successive in graduatoria dal secondo al quinto classificato sarà riconosciuto un rimborso spese pari a € 160.0000,00 (al lordo di IVA e di ogni altro onere di legge).

Tutte le informazioni sul concorso, sono disponibili al seguente link: https://www.cr-new-hospital.concorrimi.it/

Incontro Industriali Cremona 14-09-2022

Incontro Industriali Cremona 14-09-2022

Incontro Ordine degli Ingegneri e degli Architetti

Incontro Ordine degli Ingegneri e degli Architetti

Presentazione step concorso - Fontana13-12-22

Presentazione step concorso - Fontana13-12-22

Primo tavolo tecnico 7-04-2022

Primo tavolo tecnico 7-04-2022

Rappresentanti tavolo tecnico nuovo ospedale.

Rappresentanti tavolo tecnico nuovo ospedale.

Sottoscrizione protocollo Regione

Sottoscrizione protocollo Regione

Potrebbe interessarti

26.09.2023 Call

100 anni di architettura: un racconto condiviso. Mi ricordo... gli anni '80

L'Ordine e la Fondazione dell'Ordine degli Architetti PPC della Provincia Milano invitano gli architetti a partecipare attivamente alla costruzione del racconto dei 100 anni di architettura 1923-2023, portando in sede o inviando per mail materiali di racconto dei diversi decenni (fotografie, stampe pubblicitarie/cartoline/ritagli/ post-it con pensieri, disegni) i quali andranno a comporre una grande “parete collage” allestita negli spazi di Via Solferino 19. Aperta la raccolta per il 7° evento dedicato agli ’70 (1983 – 1993), che si terrà l'11 ottobre 2023.

Scopri di più
26.09.2023 Eventi

Iscrizioni/disdette eventi gratuiti di Ordine e Fondazione

Ti sei iscritto a un evento gratuito dell'Ordine o della Fondazione ma non puoi più partecipare? In caso di impossibilità a partecipare a un evento per cui è stata effettuata la registrazione, si invita a inviare disdetta via mail, così da permettere il corretto svolgimento delle iniziative in sede senza riservare posti vacanti e impedire ad altri colleghi di partecipare.

Scopri di più
20.09.2023 Progetti speciali

Architettura e memoria: tracce di vita e ricerca

La pubblicazione “Architettura e memoria: tracce di vita e ricerca” è disponibile gratuitamente per il ritiro presso la sede dell'Ordine degli Architetti di Milano.

Scopri di più