Caricamento...

Fondo di solidarietà per l’anno 2021

Il Consiglio dell’Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano istituisce anche per l’anno 2021 un “fondo di solidarietà” per la concessione di esoneri nel pagamento della quota di iscrizione all’Albo ad alcune categorie di iscritti

FONDO DI SOLIDARITÀ ANNO 2021
LINEE GUIDA E MODALITÀ DI RICHIESTA DI ESONERO

Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano conferma anche per l’anno 2021 la disponibilità del “fondo di solidarietà” per la concessione di esoneri nel pagamento della quota di iscrizione all’Albo agli iscritti impossibilitati a far fronte del tutto al pagamento della quota dell’anno in corso per gravi motivi di salute o per ragioni di indisponibilità economica. L’Ordine valuterà mediante una commissione le richieste pervenute e formulerà una graduatoria fino all’esaurimento del fondo, privilegiando le ragioni che possono impedire l’esercizio effettivo della professione.

Le domande di esonero dovranno pervenire entro e non oltre il 10 luglio 2021 mediante mail oppure pec ad uno dei seguenti indirizzi:
consiglio@oamilano.it (pec) consiglio@ordinearchitetti.mi.it (mail)

La richiesta di esonero può essere presentata per un massimo di tre volte da parte di ogni iscritto all’Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano. Il Consiglio dell’Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano prende in esame:

1. Richieste di esonero dal pagamento quota per gravi motivi di salute Il Consiglio valuta caso per caso le richieste di esonero dal pagamento quota per gravi motivi di salute. L’iscritto che intende chiedere l’esonero deve produrre una richiesta scritta secondo il fac-simile, corredata da adeguata documentazione medica comprovante lo stato di salute.

2. Richieste di esonero dal pagamento quota per difficoltà economiche Il Consiglio dell’Ordine Architetti PPC della Provincia di Milano valuta caso per caso le richieste di esonero dal pagamento quota per motivi di gravi difficoltà economiche. L’iscritto che intende chiedere l’esonero deve produrre una richiesta scritta secondo il fac-simile, corredata da documentazione attestante la propria situazione di temporanea difficoltà economica, come il modello ISEE in corso di validità, da cui risulti un reddito complessivo non superiore alla media nazionale di 7.700,00 €.

La graduatoria finale degli aventi titolo all’esenzione del pagamento della quota annuale di iscrizione sarà determinata da una commissione appositamente costituita, composta da un Consigliere dell’Ordine, un componente di precedenti Consigli dell’Ordine e un componente della Commissione parcelle. La graduatoria sarà redatta previlegiando le ragioni che possono impedire temporaneamente l’esercizio della professione e/o le condizioni di grave disagio economico, secondo un criterio di valutazione inappellabile da parte della Commissione.

Potrebbe interessarti

30.11.2021 Call

Call for speakers per la presentazione di progetti a HOMI

Aperta la call per gli architetti milanesi per presentare progetti di architettura degli interni alla prossima fiera HOMI (27-30 gennaio 2021, Rho Fiera Milano). Temi chiave “fluidità e domesticità degli spazi dell’abitare e del commercio” e “recupero e durabilità dei materiali”. Candidature entro il 19 dicembre.

Scopri di più
25.11.2021 Architetti

Superbonus, gli architetti milanesi in rivolta: il decreto antifrode frena professionisti e imprese

Superbonus, le richieste dell'OAMi al governo alla luce del decreto antifrode: che le pratiche già avviate nell’anno 2021 possano procedere alle stesse condizioni e le proroghe siano valutate in coerenza con le tempistiche del mercato.

Scopri di più
22.11.2021 Fondazione

Avviso di ricerca personale per sostituzione maternità

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano ricerca una figura professionale da inserire nella Segreteria Organizzativa dell’ente per sostituzione maternità.

Scopri di più