Caricamento...

Dagli scali, la nuova città

Dal 22.11.2016 al 18.12.2016

FS Sistemi Urbani, con Comune e Regione, promuovono dal 15 al 17 dicembre un processo partecipato con 5 studi internazionali: Stefano Boeri; Cino Zucchi; Francine Houben, Mecanoo; Benedetta Tagliabue, EMBT; Ma Yansong, Mad Architects

FS Sistemi Urbani, con Comune di Milano e Regione Lombardia, promuove un processo che ha definito "partecipato, inclusivo e collaborativo" di rigenerazione urbana sostenibile delle aree ferroviarie dismesse nella città di Milano.

A seguire la delibera di indirizzo approvata dal Consiglio Comunale lo scorso 14 novembre, l’iniziativa promossa volge a definire una visione strategica per la trasformazione dei sette scali ferroviari, per una superficie totale di oltre un milione di metri quadrati.

Per farlo ha coinvolto cinque gruppi a carattere multidisciplinare guidati da architetti di fama internazionale che affiancheranno la loro attività di progetto a fasi di partecipazione cittadina. Il processo si concluderà con la presentazione dei cinque diversi scenari di possibile sviluppo urbano.
gli Architetti invitati sono:
gli studi di Stefano Boeri; Cino Zucchi; Francine  Houben, titolare di Mecanoo architecten; Benedetta Tagliabue, EMBT Miralles Tagliabue; Ma Yansong, Mad Architects.

Il calendario previsto è piuttosto serrato, considerato che già con la delibera del Consiglio Comunale le indicazioni finali a FS dovranno pervenire entro agosto 2017.
Dopo una prima fase di sopralluogo agli scali dei diversi gruppi il 22 e 25 novembre 2016, nei giorni 15-17 dicembre 2016, si svolgerà un workshop aperto a tutta la città. Tre giorni di workshop presso lo Scalo Farini cui gli interessati possono già iscriversi ora
L'evento è in fase di accreditamento per il rilascio dei cfp agli architetti.
A seguire è prevista la presentazione degli scenari proposti dai 5 gruppi di progettazione a marzo 2017 con una esposizione pubblica attorno al 4-9 aprile 2017.

Il Workshop ha l’obiettivo di coinvolgere istituzioni locali, mondo accademico, cittadinanza interessata ed esperti del settore. si svolgerà attraverso il coordinamento di tavoli di lavoro e team di progettazione su temi specifici, con particolare attenzione all’interconnessione tra le aree, al disegno delle zone verdi, all’incremento dell’edilizia sociale.
Di seguito il programma in dettaglio:

Giovedì 15 dicembre, Saluti istituzionali e presentazione dell’iniziativa. Ascolto attivo
Venerdì 16 dicembre, Attività dei tavoli di lavoro e di co-progettazione su gli scali ferroviari.
Sabato 17 dicembre, Dibattito pubblico con istituzioni e progettisti. Chiusura dei lavori.

il comitato scientifico che coordina l'iniziativa è composto da: Mario Abis, Josep Acebillo, Giovanni Azzone, Leopoldo Freyrie, Isabella Inti, Andreas Kipar.

Ogni ulteriore approfondimento nel sito  scalimilano.vision

Potrebbe interessarti

06.12.2023 Dibattito Aperto

Loggia Isozaki: la lettera degli Ordini professionali

L'Ordine di Milano esprime la propria preoccupazione in merito alla recente decisione di non dare corso alla realizzazione della Loggia Isozaki, il progetto vincitore del concorso internazionale per la nuova uscita degli Uffizi bandito nel 1998.

Scopri di più
06.12.2023 Superbonus

Superbonus: chiarimenti e adempimenti di fine anno

Il CNAPPC riassume e fornisce tutti i chiarimenti sugli ultimi aggiornamenti in merito al Superbonus.

Scopri di più
06.12.2023 Concorrimi

Una nuova identità per il centro di Masone

Pubblicato su Concorrimi un nuovo concorso di idee per la riqualificazione dell'Area ex Cerusa e delle zone adiacenti del centro di Masone (GE). Scadenza il 27 febbraio 2024.

Scopri di più