Caricamento...

Verso un’urbanistica di genere: Milano, Vienna e Barcellona

Dal 23.02.2022 al 02.03.2022

Dalle  18:00  Alle  20:00

Modalità:

Webinar

Ente erogatore:

Fondazione OAMi OAMi

Area:

Pianificazione

4

Organizzato da: Fondazione OAMi OAMi

Relatori: Florencia Andreola e Azzurra Muzzonigro

Dal 23.02.2022 al 02.03.2022

Dalle  18:00  Alle  20:00

Il corso in sintesi

Il 23 febbraio e il 2 marzo, dalle 18.00 alle 20.00, si terranno due appuntamenti volti ad offrire maggiore consapevolezza rispetto alle questioni di genere insite nei luoghi che frequentiamo, negli spazi pubblici in genere e nella pianificazione urbana, nonché a rendere tutti più consapevoli di alcune esperienze virtuose, a scala europea, di integrazione della prospettiva di genere nel governo della città.
Ciclo di incontri a cura di Florencia Andreola e Azzurra Muzzonigro.

Il corso si propone di affrontare l'intreccio fra gli studi di genere e la pianificazione della città. Per fare ciò, si osserveranno alcuni casi studio di città che hanno nature ed esperienze diverse in questo ambito: a partire dal caso di Milano, allargheremo poi lo sguardo a Vienna e Barcellona, per comprendere concretamente come i bisogni di donne e minoranze di genere si possano tradurre in politiche pubbliche capaci di rispondere ai bisogni di tutte e tutti.

L’intenzione del corso è di decostruire lo spazio urbano contemporaneo attraverso lenti di lettura specifiche che consentano di leggere le risposte che le città offrono alle esigenze delle donne e alle minoranze di genere. I contenuti delle lezioni faranno emergere l’urgenza di uno sguardo femminile che sappia leggere criticamente, a partire da esperienze situate nel corpo e nell’esperienza personale, le relazioni di potere sottese alla città come spazio della costruzione sociale, che quindi non si offre come uno spazio neutro bensì carico di valori sociali e culturali.

Una pianificazione urbana attenta a questi fattori, e sensibile al carattere dinamico e complesso che racchiude la realtà urbana stessa, non può progettare città irrigidite da concezioni tecniche ideali, razionali e chiuse, ma deve necessariamente essere aperta alla collaborazione, alla negoziazione e partecipazione dei diversi attori che abitano spazi pubblici e privati. Ridisegnare le città in una prospettiva di genere significa «concepire lo spazio urbano in modo flessibile, con la capacità di rispondere ai bisogni, ai desideri e alle rappresentazioni socio-spaziali della diversità dei soggetti, incorporando i diversi modi di vivere e di rendere effettivo il diritto alla città» (Tello, 2009: 288).


Metodologie didattiche

Il corso è impostato in forma ex-cathedra, attraverso l’esposizione di concetti e tematiche e loro spiegazione, per la durata di due ore ogni lezione. Presupposti e obiettivi di una città che si costruisce intorno alla parità di genere saranno argomenti portanti dell’offerta formativa.


PROGRAMMA

Date
23 febbraio 2022 | 18.00-20.00
Uno sguardo di genere sulla città | Il caso di Milano


2 marzo 2022 | 18.00-20.00
Vienna e il gender mainstreaming | Barcellona. Il genere e il governo della città



Info e costi

  • Architetti iscritti all'Ordine di Milanoe Amici di Fondazione: 18,00 Euro (Diritti di segreteria e IVA inclusa).
  • Non iscritti all'Ordine di Milano: 23,00 Euro (Diritti di segreteria e IVA inclusa).


Il corso partirà al raggiungimento del numero minimo di partecipanti; la Fondazione si riserva di confermare il corso una settimana prima della data di inizio.

 Modalità di fruizione:webinar, tramite la piattaforma GotoWEBINAR (il link verrà inviato qualche giorno prima dell'inizio del corso).   

CV

Florencia Andreola

PhD in storia dell'architettura, si occupa di storia e critica dell’architettura e della città e dei temi sociali ad esse connessi. È curatrice, insieme ad Azzurra Muzzonigro, del progetto di ricerca Sex & the City (Milano Urban Center). È autrice con A. Muzzonigro di Milano Atlante di genere / Milan Gender Atlas (LetteraVentidue, 2021); ha curato il libro Disagiotopia. Malessere, precarietà ed esclusione nell’era del tardo capitalismo (D Editore, 2020) e co-curato i libri Milano. L’architettura dal 1945 a oggi (Hoepli, 2018), Backstage. L’architettura come lavoro concreto (Franco Angeli, 2016) e Milan Architecture Guide 1945-2015 (Hoepli, 2015). Ha pubblicato saggi e articoli in vari libri e riviste.

 

Azzurra Muzzonigro

PhD in Studi Urbani, curatrice e ricercatrice urbana indipendente. Attualmente cura insieme a Florencia Andreola il progetto di ricerca Sex & the City per l’Urban Center del Comune di Milano e Triennale Milano. Dal 2014 al 2019 ha insegnato progettazione urbana al Politecnico di Milano. Tra il 2013 e il 2017 ha coordinato la ricerca urbana e progetti curatoriali presso Stefano Boeri Architetti. Nel giugno 2015 ha fondato Waiting Posthuman Studio, una piattaforma di ricerca multidisciplinare a cavallo fra arte, architettura, urbanistica e filosofia. È autrice con F. Andreola di Milano Atlante di genere / Milan Gender Atlas (LetteraVentidue, 2021), e con Leonardo Caffo di Costruire Futuri (Bompiani, 2018).

Regole rimborsi eventi formativi di Fondazione

- È possibile richiedere all'ufficio formazione di sostituire il nominativo di un iscritto con quello di un altro, entro 3 giorni lavorativi antecedenti la data prevista per il corso.

- L’eventuale cancellazione dell’iscrizione dovrà essere comunicata all’ufficio formazione, per e-mail, entro 5 giorni lavorativi antecedenti la data prevista per il corso. Diversamente, la quota versata non verrà rimborsata.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI
Area Formazione - formazione@ordinearchitetti.mi.it – 02 62534252 

Verso un’urbanistica di genere: Milano, Vienna e Barcellona

Descrizione completa

Dal 23.02.2022 al 02.03.2022

Dalle  18:00  Alle  20:00

Ente erogatore:

Fondazione OAMi OAMi

4

Organizzato da: Fondazione OAMi OAMi

Relatori: Florencia Andreola e Azzurra Muzzonigro

Amici di Fondazione OAMi

Sei un/’architetto/a, non iscritto/a all’Ordine degli Architetti di Milano?

Iscriviti al programma “Amici di Fondazione OAMi” per beneficiare di vantaggi e condizioni agevolate su corsi, prodotti e servizi offerti dalla Fondazione dell’Ordine.