Caricamento...

Milano Design Film Festival 2021 - Reset

Dal 21.10.2021 al 24.10.2021

Eventi culturali

Area: Eventi Culturali

Dal 21 al 24 ottobre si terrà la nona edizione del Milano Design Film Festival, organizzata in parte in presenza e in parte online. Venerdì 22 ottobre Fondazione sarà uno dei luoghi di proiezione dei film

Dal 21 al 24 ottobre 2021 andrà in scena la 9° edizione del Milano Design Film Festival, edizione che sarà in versione phygital, con proiezioni e incontri in presenza in parallelo a un palinsesto di film in streaming disponibili online sulla piattaforma collegata al sito di MDFF (qui).
Durante i giorni del Festival, vari luoghi sparsi per la città saranno aperti al pubblico: dal Teatro Franco Parenti fino a Villa Scheibler (a Quarto Oggiaro Municipio 8); da LOM (Locanda Officina Monumentale), una cascina dell’800 recuperata in chiave sostenibile fino alla nostra sede in via Solferino 17 a Milano.

Reset è il tema scelto dalla fondatrice e curatrice di MDFF Silvia Robertazzi e dalla co-curatrice Porzia Bergamasco per indicare la necessità collettiva di un nuovo inizio. In programma più di 50 titoli tra documentari, inchieste e biopic, senza rinunciare a fiction e film d’animazione. Divisi nelle categorie – Architecture, Art Of Thinking, Biography, Bloom, Design, Sustainability, Urban Life – i titoli proposti hanno lo scopo di indagare l’attualità da più prospettive e avvicinare il grande pubblico alle concezioni più contemporanee del design e dell’architettura, ma non solo.

Nel palinsesto della 9° edizione del MDFF anche i film candidati al Premio AFA - Architecture Film Award, visibili in parte presso la nostra sede, in parte presso altre sede e in parte online sulla piattaforma dedicata. La cerimona finale di premiazione si terrà domenica 24 ottobre alle ore 18.30 presso la Sala Grande del Teatro Franco Parenti, via Botta 18, Milano. Per partecipare alla cerimonia finale è necessario iscriversi qui.

evento in sede - venerDì 22 OTTOBRE - dalle ore 17.00 - 2 cfp 


La partecipazione all'evento del 22 ottobre presso la sede di Fondazione è gratuita e dà diritto a 2 cfp (se si assiste a tutte e quattro le proiezioni, frequenza minima 100%.).
Ricordiamo che per partecipare in presenza sarà richiesto il green pass.

Dopo i saluti istituzionali di e un'introduzione di Porzia Bergamasco, curatrice del Milano Design Film Festival, verranno proiettati 4 film in concorso del Premio AFA - Architecture Film Award.


ETEROTOPIA LA MADDALENA. Ivo Pisanti, Italia, 2020, 40’ 
Lingua italiana e inglese
Situato nella provincia di Sassari, l’arcipelago della Maddalena narrato nel documentario di Ivo Pisanti, si popola di 120 persone, riunite di fronte al mare per un’esplorazione collettiva. Un laboratorio di ricerca coordinato dal collettivo di architetti Eterotopia indaga in dieci giorni di sperimentazione gli avamposti militari, il caso del fallito G8, l'occupazione della Nato, la ricchezza delle bellezze naturali e molto altro, attraverso racconti e architetture, mappe e pattern invisibili, tavole rotonde e immagini visionarie. Sullo sfondo c'è l'eterotopia, terreno di diversità e nuove connessioni tra le discipline, tra luoghi vicini e lontani, tra teoria e pratica territoriale. Tutto questo è incarnato perfettamente da La Maddalena che nel corso della sua storia è stata abitata da pastori e da migranti, da eremiti ed esuli, da militari e lavoratori stranieri, fino ad arrivare ai turisti che ogni anno ne godono la bellezza. 


AN ANOTHER CITY. Rasmus Waern, Svezia 2021, 58’
Lingua originale – Sottotitoli inglese
Con la sua opera prima, l’archietto e critico Rasmus Waem, si mette sulle orme dell’urbanista svedese Jan Inghe (1944 – 2005) ripercorrendo a Stoccolma la realizzazione del quartiere Minneberg degli Anni 70, della stazione di Södra, nel decennio successivo, fino ad Hammaby Sjöstad risalente agli Anni 90. Quest’ultimo considerato un modello per la progettazione di un ambiente urbano sostenibile ed ecologico che ha avuto un grande impatto internazionale. Con esempi paralleli di altre città della Scandinavia, ma anche della Cina, viene esposta e discussa la visione della città oggi e come si sono sviluppate da allora nel concetto di luogo dove vivere bene, convivendo con la natura e a misura di comunità.


ARCHITECTURE ON THE EDGE: NISHIZAWA HOUSE. Mario Novas e Kate Kliwadenko, Cile 2021, 12’
Lingua spagnolo, inglese – Sottotitoli inglese
Invece di scomparire e conformarsi al territorio circostante, le opere dell’architettura cilena sono fortemente antropiche, ruvide, cosmiche e oceaniche. Questi progetti mozzafiato sono costruiti su distese di sale nel deserto, ai margini degli oceani, cullati tra le montagne e aggrappati a una terra soggetta a terremoti. Attraverso una fotografia davvero straordinaria, Architecture on the Edge presenta alcuni degli edifici più accattivanti e celebrati del paese ed esplora come l’architettura cilena si diverta a spingere il design al limite. Questo episodio presenta la Nishizawa House di Ruye Nishizawa a Los Vilos.


WHAT DOES IT TAKE TO MAKE A BUILDING. Jim Stephenson, Regno Unito 2021, 27’
Lingua inglese – Sottotitoli inglese
Il documentario è un ritratto intimo della vita di architetto di Sarah Wigglesworth, che usa il suo lavoro come veicolo per il cambiamento sociale. Attraverso le sue conversazioni con il collega architetto Piers Taylor, Wigglesworth discute della sua formazione (che è stata dominata dagli uomini, condizione che l’ha quasi portata a lasciare il campo prima di laurearsi), fino alla casa sperimentale e allo studio che ha progettato e costruito con il suo partner Jeremy Till

 

Segnaliamo che sabato 23 ottobre, al Teatro Parenti di Milano, si terrà una giornata di film e talks dedicati alla Lettera aperta sullo sviluppo urbano, la cura e la prevenzione del territorio (è possibile firmarla qui). La giornata si aprirà alle ore 10 con una Lectio magistralis di Paola Viganò, Professore di Urban Design e Teoria urbana all’EPFL (Lausanne) e allo IUAV di Venezia, dal titolo: La Transizione: un nuovo progetto biopolitico. Seguiranno talks e proiezioni, programma completo qui; è possibile iscriversi sia alla sessione del mattino (qui) che a quella del pomeriggio (qui).
Gli architetti iscritti all'Ordine di Milano che saranno presenti potranno ricevere 1 cfp per la partecipazione a ciascuna sessione, da richiedere mediante autocertificazione sulla Piattaforma im@teria (tipologia mostre/fiere/similia) e caricando l'attestato che verrà fornito da MDFF e inviato per mail dopo l'evento.

 

INFO E COSTI
Per accedere a tutte le proiezioni e talks è possibile fare un abbonamento unico al costo di 10 €, mediante il sito MDFF. Il programma completo è visibile sul sito MDFF, in allegato il sintetico.