Caricamento...

Dal 15.04.2024 al 21.04.2024

Dalle  10:00  Alle  19:00

Fuorisalone 2024 - Il Senso di Finsa per il Legno - Nomad Spaces

In occasione della Milano Design Week 2024, la sede di via Solferino ospita un'installazione a cura dell'azienda Finsa, dedicata agli spazi nomadi e a un nuovo concetto di ospitalità, oltre a un ricco programma di incontri che animeranno le giornate del FuoriSalone.

Dal 16 al 21 aprile la sede di via Solferino 17, nel cuore del Brera Design District, si anima con installazioni ed eventi dedicati ai temi del progetto di architettura. Gli spazi si trasformano a cura dell'azienda spagnola Finsa, fondata nel 1931 e specializzata nella trasformazione e nell’uso innovativo del legno nel settore arredamento e architettura, con l’installazione “Il Senso di Finsa per il Legno – Nomad Spaces”, firmata dallo studio Parisotto + Formenton Architetti.

Ogni giorno, alle 18.00, Finsa propone incontri, talk e tavole rotonde sulla progettazione di edifici innovativi in legno, nuovi scenari del mondo ufficio e dell'abitare, sfide nel settore dell'hospitality, dove spazi ibridi e fluidi convivono. Tra i relatori: Jose Aguilar di Agvar Architects, Daniel Ibáñez direttore dell'IAAC, Istituto di Architettura Avanzata di Catalogna, Andrea Boschetti, architetto e urbanista di Studio Metrogramma, Juan Lago architetto e fondatore di Labit Group, Roberto Molinos architetto e Managing Director di Modelical. Gli incontri culmineranno in un talk il 18 aprile moderato dal giornalista e autore televisivo Giorgio Tartaro, con la partecipazione di Aldo Parisotto P+F Architetti - che presenterà il progetto “Il senso di Finsa per il legno” - Paolo Mauri, architetto, Miquel Angel Julia Direttore di Grup Idea e Giano Donati architetto e cofondatore di MacroArea.

Di seguito la programmazione delle iniziative in sede a cura di Finsa:

INSTALLAZIONE "IL SENSO DI FINSA PER IL LEGNO" | dal 15 al 21 aprile, 10.00 - 19.00

Il progetto indaga nuove modalità di vivere, lavorare, relazionarsi e propone un’idea di uno luogo flessibile e condiviso, dedicato ad accoglierle: gli ambienti sono stati pensati per un target transgenerazionale e cosmopolita, viaggiatori per motivi di studio o lavoro che cercano un’esperienza di ospitalità contemporanea e informale ovunque si trovino nel mondo.

Il “concept” che si dipana attraverso le stanze al piano terra e il cortile , è dedicato a quattro modalità di vivere condiviso: l’Urban Hotel, il Co-working, il Co-living e il Networking garden. “Il progetto muove da un’indagine sulle tendenze, i comportamenti e i nuovi stili di vita – raccontano Aldo Parisotto e Massimo Formenton - e dall’obiettivo di dare risalto alle relazioni che vivono le persone negli spazi di condivisione, attraverso un design contemporaneo e senza tempo”.  La ricca proposta di pannelli e finiture Finsa è interpretata attraverso un approccio improntato al “monocromo/polimaterico” - cifra stilistica caratteristica e distintiva dei progettisti - per le boiserie e gli arredi: i bianchi nella camera condivisa, il rovere chiaro e il noce per le due sale dedicate al lavoro e ai talk e il nero nell’area conviviale. “Ogni tema cromatico – proseguono Parisotto e Formenton - è declinato attraverso un ventaglio di finiture in nuance e con trattamenti differenti della superficie, esaltando di volta in volta le connotazione materiche, tattili e tridimensionali”. 


Nel dettaglio, la stanza dell’Urban Hotel rende omaggio alle esperienze di grandi maestri come Le Corbusier o Charlotte Perriand o a quelle di progettisti meno noti come Colin Glennie.  Nel design degli spazi per la collettività, gli arredi si fanno micro-architetture, con protagonista il colore. Il guscio bianco della scatola architettonica che riveste la stanza fa da contraltare al nucleo centrale in mdf colorato in pasta che ospita tre alloggi e un guardaroba condiviso.



Il Workplace invece occupa la parte centrale del percorso di visita e si sviluppa su due stanze in enfilade, di cui una dedicata alla biblioteca / materioteca e ai talk informali, e l’altra al Co-working, dominata dal grande common table. 



L’ultima stanza, pensata per la convivialità e il relax, vede al centro della scatola scura un grande divano per il riposo e la conversazione, un tavolo condiviso e una cucina. I materiali Finsa - con cui sono realizzati per intero tutte le pannellature e gli arredi – sono così corpo e pelle degli elementi di progetto, utilizzati con un taglio fortemente contemporaneo e concettuale.



Il Networking garden è pensato per vivere momenti en plein air ed è dominato dal piccolo padiglione con facciate perimetrali e copertura frangisole by Gradhermetic con lame in legno termotrattato per esterni by Savia – brand del gruppo - dedicato alle facciate e al decking per esterni. Le facciate perimetrali e la copertura frangisole danno voce alle potenzialità di materiali per esterno e integrano una forte presenza di verde naturale offrendo un’oasi urbana di relax – arredi outdoor Orixe, Savia by Finsa.



L'allestimento è realizzato da Unifor e Govoni Mobili.

Partner: Gradhermetic e Verde Profilo.

Installazione temporanea outdoor / Distributore Italia Orixe: Hwstyle.

Thanks to: NIC per gli arredi bagno dell’Urban Hotel, QU lighting per l’illuminazione decorativa indoor e outdoor, Living Divani per le sedute del co-living.




INCONTRO "PROJECTS AND APPROACHES IN WOOD BUILDINGS" | ​16 aprile, 18.00 - 19.00

Speakers

Andrea Boschetti, Architect, urban planner, founder Studio Metrogramma.

José Aguilar Architect, founder Agvar architects.


Modera

Ignacio Luengo Architect, Operations director ISG Limited Iberia.

Le sottoscrizioni sono concluse il 16/04/2024

Finsa_INCONTRO "THREE PROJECTS THREE APPROACHES IN WOOD BUILDINGS" | ​16 aprile, 18.00 - 19.00

Caricamento...

INCONTRO "DATA DRIVEN PROJECTS IN COLIVINGS AND COWORKINGS" | 17 aprile, 18.00 - 19.00

Speakers

Juan Lago Architect,PhD, MBA, COAM, RIBA, Founding partnerICDO Labit Group 

Roberto Molinos Architect, Managing Partner , Modelical

Daniel Ibañez Architect, IAAC director, Partner Urbanitree


Modera

Jacinto Segui Interior Architect Industrial Designer, Technical Consultancy Specification director Finsa



Le sottoscrizioni sono concluse il 17/04/2024

Finsa_INCONTRO "DATA DRIVEN PROJECTS IN COLIVINGS AND COWORKINGS" | 17 aprile, 18.00 - 19.00

Caricamento...

TALK E TAVOLA ROTONDA "IL SENSO DI FINSA PER IL LEGNO" ​| 18 aprile, 18.00 - 19.00

The Nomad Spaces


Speakers

Aldo Parisotto Architect, co-founder Parisotto + Formenton Architetti

Paolo Mauri Architect, Hospitality Interior Design Specialist

Miquel Angel Julia Architect, Concept Architect Design Marketing Director Grup Idea

Giano Donati, Architect co-founder Macro Area


Modera

Giorgio Tartaro Journalist

Le sottoscrizioni sono concluse il 18/04/2024

Finsa_TALK "IL SENSO DI FINSA PER IL LEGNO" | 18 aprile, 18.00 - 19.00

Caricamento...

Co-working Ph Credits: Nacho Jauregui

Co-working Ph Credits: Nacho Jauregui

Networking garden Ph Credits: Nacho Jauregui

Networking garden Ph Credits: Nacho Jauregui

Urban Hotel Ph Credits: Nacho Jauregui

Urban Hotel Ph Credits: Nacho Jauregui

Co-living Ph Credits: Nacho Jauregui

Co-living Ph Credits: Nacho Jauregui

Co-living Ph Credits: Nacho Jauregui

Co-living Ph Credits: Nacho Jauregui

L'installazione "Il Senso di Finsa per il Legno" e gli incontri sono realizzati in collaborazione con:




Potrebbe interessarti

22.05.2024 Architetti

L'Ordine e la Fondazione per la Milano Arch Week 2024

Giovani, abitare sociale e progetti di rigenerazione di grande scala i temi dei talk in agenda fino al 24 maggio nella sede di via Solferino.

Scopri di più
21.05.2024 Fair Work

Fair Work: un gruppo di esperti risponde su DIMMI

L'Ordine degli Architetti di Milano prosegue il suo impegno nella tutela dei professionisti in materia di Fair Work, attivando un nuovo servizio a disposizione degli iscritti.

Scopri di più
21.05.2024 Fondazione

Ricerca collaboratore/trice per attività di archiviazione e digitalizzazione

La Fondazione dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Milano ricerca un/a collaboratore/trice per attività di archiviazione e fruizione digitale in ambito culturale – formativo.

Scopri di più